sabato, Dicembre 5, 2020
Home > Lazio > “No all’internalizzazione dei servizi di pulizia nelle scuole”. Domani mobilitazione delle imprese al Senato

“No all’internalizzazione dei servizi di pulizia nelle scuole”. Domani mobilitazione delle imprese al Senato

sanificazione

ROMA – “Ancora inascoltate nonostante gli appelli lanciati anche al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, le aziende del settore sono costrette a mobilitarsi per chiedere a gran voce di fermare il processo di internalizzazione dei Servizi di pulizia nelle scuole attualmente in corso. Per questo, in via straordinaria per le aziende, domani si terrà una mobilitazione per sensibilizzare istituzioni ed opinione pubblica. Sono chiamati a partecipare rappresentanti del settore, imprenditori, dirigenti, lavoratori delle aziende di pulizia Italiane, utenti e cittadini.

In un momento storico estremamente delicato siamo costretti a far sentire la nostra voce direttamente dalla piazza, in maniera inconsueta per noi, ma l’emergenza ci spinge a farlo”. Lo dichiara in una nota ANIP-Confindustria, l’associazione nazionale delle imprese di pulizia aderenti a Confindustria, che ha indetto per domani (17 dicembre p.v.) una mobilitazione per contestare l’internalizzazione dei servizi di pulizia nelle scuole.

L’ internalizzazione creerà una platea di oltre 5mila disoccupati

“L’internalizzazione  – spiega l’associazione – creerà una platea di oltre 5mila disoccupati, costringerà le imprese a pagare una tassa per i licenziamenti voluti dallo Stato, creerà caos nelle scuole costringendo i dirigenti ad occuparsi anche di acquisti e pulizie, senza dimenticare l’incertezza su chi si occuperà delle pulizie a partire dal primo gennaio 2020”.

 La manifestazione prevista al Senato avverrà in concomitanza con la discussione in aula. Appuntamento alle ore 11e30 alle 13e30 di Martedì 17 dicembre in piazza Vidoni a Roma

#nointernalizzazione #giulemanidallavoro

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *