mercoledì, Novembre 25, 2020
Home > Abruzzo > Chieti, ruba cambiamonete all’interno di un circolo privato: arrestato

Chieti, ruba cambiamonete all’interno di un circolo privato: arrestato

latina

Gli agenti della Squadra Volante della Questura di Chieti, diretti dal Vice Questore Aggiunto Antonello Fratamico, hanno arrestato per furto aggravato ai danni di un circolo privato un cinquantatreenne teatino pluripregiudicato, anche per precedenti specifici.

L’uomo, dopo essere stato nel circolo ubicato nel centro di Chieti, alla chiusura, ha aspettato che il titolare si allontanasse per forzare la porta ed entrare nel locale. Qui asportava una macchinetta cambia monete del valore di circa 3500 euro con all’interno una somma di circa 800 euro. Al fine di eliminare le prove della sua azione criminosa ha pensato di sradicare anche la telecamera di videosorveglianza esterna al locale, senza tuttavia asportare il videoregistratore.

Pochi minuti dopo la vigilanza privata si accorgeva dell’effrazione e faceva intervenire la Volante ed il proprietario. Quest’ultimo dalla visione dei filmati riconosceva l’autore come un avventore del locale a lui ben noto che poco prima aveva lì trascorso la serata. Gli agenti pertanto si sono portati a casa dell’indagato dove hanno rinvenuto nella sua vettura la telecamera sradicata ed alcuni arnesi da scasso, mentre nell’abitazione hanno rinvenuto il pantalone a bande fluorescenti con cui era vestito al momento del furto e diverse monete da due euro, probabilmente asportate dal cambiamonete.

L’uomo è stato arrestato dagli agenti di Chieti

L’uomo è stato arrestato in flagranza dagli agenti e processato per direttissima. Il giudice ha convalidato l’arresto ed ha applicato la misura cautelare dell’obbligo di firma in attesa dell’udienza di merito.

L’autovettura è stata sottoposta a sequestro amministrativo ai fini della confisca in quanto utilizzata per commettere il reato, ai sensi dell’art. 213 comma 4 del codice della strada.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *