lunedì, Ottobre 25, 2021
Home > Lazio > Arresti a Roma, intascavano rimborsi con documenti falsi

Arresti a Roma, intascavano rimborsi con documenti falsi

gaeta

14 indagati per gli incassi indebiti

Risultati immagini per truffa titoli di credito rai

La Compagnia Roma Casilina dell’Arma dei Carabinieri ha eseguito una ordinanza cautelare richiesta della Procura capitolina e disposta dal G.I.P. di Roma, che prevede diverse misure a carico di 14 indagati (11 arrestati e 3 sottoposti all’obbligo di presentazione in caserma).

Le misure cautelari sono state eseguite nelle province di Roma, Siracusa, Napoli e Cagliari nei confronti di soggetti che si sarebbero resi responsabili a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al possesso e fabbricazione di documenti falsi, sostituzione di persona, truffa aggravata ai danni dello Stato e ricettazione.

Le indagini condotte dai Carabinieri di Roma Casilina hanno consentito di accertare incassi di titoli di credito, che gli indagati avevano ottenuto presentandosi in prima persona con la sostituzione dei reali beneficiari, grazie all’utilizzo di falsi documenti.

Gli spostamenti più rilevanti del denaro oggetto delle operazioni illecite erano destinati con più trasferimenti a carte ricaricabili e conti correnti intestati a persone compiacenti.

Addirittura in taluni casi gli intestatari delle carte e dei conti erano soggetti inesistenti e creati anch’essi mediante l’utilizzo di falsi documenti.