domenica, Ottobre 25, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Giselle” di Akram Khan del 23 gennaio alle 21.15 su RAI 5: un classico in prima tv

Anticipazioni per “Giselle” di Akram Khan del 23 gennaio alle 21.15 su RAI 5: un classico in prima tv

balletto giselle

Anticipazioni per “Giselle” di Akram Khan del 23 gennaio alle 21.15 su RAI 5: un classico in prima tv

(none)

Un simbolo del balletto romantico convertito in un classico del nuovo millennio. È “Giselle”, nell’allestimento del celebre coreografo anglo-bengalese Akram Khan, che Rai Cultura propone in prima tv giovedì 23 gennaio alle 21.15 su Rai5. Rappresentato per la prima volta a Manchester nel 2016 dall’English National Ballet diretto da Tamara Rojo, il balletto è nella versione trasmessa sul grande schermo dal Liverpool Empire Theatre nell’ottobre 2017. Lo spettacolo, che ha girato il mondo e vinto numerosi riconoscimenti, si avvale delle scenografie e dei costumi del premio Oscar Tim Yip (La tigre e il dragone di Ang Lee), delle luci del vincitore del Tony Award Mark Henderson (Gli studenti di storia di Alan Bennett) e delle musiche di Adolphe-Charles Adam adattate dal compositore Vincenzo Lamagna ed eseguite dall’English National Ballet Philharmonic diretta da Gavin Sutherland. Protagoniste sul palco, le étoiles Tamara Rojo nel ruolo dell’indomabile eroina, James Streeter in quello di Albrecht e Jeffrey Cirio come Hilarion. Nella coreografia di Khan la spirale d’amore, tradimento e redenzione, immaginata da Jules-Henry Vernoy de Saint-Georges e Théophile Gautier nel 1841 per il balletto di Jean Coralli e Jules Perrot, si trasferisce ai giorni nostri. La contadinella Giselle diventa un’operaia immigrata del XXI secolo, sfruttata in una squallida fabbrica tessile e confinata dietro un alto muro che la separa dai padroni. Sedotta dall’altolocato Albrecht e scoperto l’inganno, la fanciulla si ucciderà. Ma il suo spirito coraggioso e appassionato tornerà fra i mortali per salvare l’amato dalla vendetta delle spettrali Willi, affascinanti quanto spietate. Regia di Ross MacGibbon.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *