venerdì, Ottobre 22, 2021
Home > Abruzzo > Chieti, da “innamorato pazzo” a stalker: ai domiciliari

Chieti, da “innamorato pazzo” a stalker: ai domiciliari

alba adriatica

CHIETI – Si diceva pazzamente innamorato, ma l’esternazione dei propri sentimenti nei confronti dell’oggetto del proprio amore aveva da tempo assunto connotazioni preoccupanti. I due avevano le stesse frequentazioni. Poi la donna si è sposata e lui proprio a questo punto ha deciso che avrebbe dovuto fare in modo di farla “sua”. Telefonate una di seguito all’altra, mazzi di fiori, “improvvisate” sotto casa.

L’ultimo biglietto d’amore lasciato nella cassetta della posta evidenzia toni a dir poco preoccupanti: “SIAMO IN DUE A NON VIVERE PIÙ”.

Scattano così per il giovane di 28 anni prima il divieto di avvicinamento, poi l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal gip del Tribunale di Chieti Luca De Ninis .

Già, perchè dopo l’emissione della prima misura, il ragazzo non si era dato per vinto continuando a mantenere la condotta precedente.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net