mercoledì, Dicembre 2, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Una nuova esperienza artistica in Oman per la Filarmonica Gioachino Rossini

Una nuova esperienza artistica in Oman per la Filarmonica Gioachino Rossini

filarmonica

È appena rientrata a Pesaro la Filarmonica Gioachino Rossini impegnata in Oman nell’ambito della collaborazione tra Royal Opera House Muscat e Rossini Opera Festival. A Muscat il 27 e 29 febbraio è andata in scena la farsa  L’inganno felice, primo grande successo del compositore pesarese. È stata anche l’occasione per festeggiare anche il compleanno di Gioachino Rossini, che essendo nato il 29 febbraio 1792, può essere ricordato solo una volta ogni quattro anni.

 Per Michele Antonelli presidente e direttore artistico della FGR questa nuova esperienza internazionale è stata molto soddisfacente «È stata la nostra seconda trasferta in Oman, dopo quella del 2017. A Muscat abbiamo avuto il piacere di esibirci anche il 29 febbraio, celebrando il compleanno di Rossini in Oman, mentre purtroppo nella città natale del Cigno era tutto fermo a causa delle note vicende legate al coronavirus. Abbiamo lavorato in una situazione ideale, nell’ambito di una produzione di grande prestigio organizzata perfettamente dallo staff del Rossini Opera Festival.Nella nuovissima sala dell’Opera House, inaugurata da appena due mesi, è andato in scena, uno spettacolo di alto livello artistico con una bellissima risposta da parte del folto pubblico in tutte e due le date.»

Il presidente Antonelli ringrazia tutti quelli che hanno reso possibile questo nuovo progetto artistico a partire da Rossini Opera Festival, istituzione fondamentale per la crescita artistica della nostra città, e allo staff della Royal Opera House di Muscat. Un grazie particolare ai musicisti della Filarmonica che anche in questa occasione hanno dimostrato preparazione, talento e passione e a tutto lo staff dell’orchestra.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *