martedì, Ottobre 20, 2020
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Il Concerto di Carnevale” su RAI 5 del 23 marzo alle 21.15: l’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai

Anticipazioni per “Il Concerto di Carnevale” su RAI 5 del 23 marzo alle 21.15: l’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai

concerto di carnevale rai 5

Anticipazioni per “Il Concerto di Carnevale” su RAI 5 del 23 marzo alle 21.15: l’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai

(none)

Cartoni animati da ascoltare: si apre con “Cartoon” di Paul Hart, ispirato alle sigle delle serie Looney Tunes e Merrie Melodies, composte negli anni Trenta e Quaranta da Carl Stallin, il Concerto di Carnevale 2018 dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta dall’americano William Eddins che Rai Cultura propone lunedì 23 marzo alle 18.30 su Rai5.
Nel programma, inoltre, l’esibizione dello Janoska Ensemble, con il suo stile caratterizzato da un’originale combinazione di musica tzigana, jazz e tango, conditi con un pizzico di pop. La loro formazione è composta da tre fratelli di Bratislava: Ondrej e Roman, violinisti, František, pianista, e dal cognato di Costanza Julius Darvas, contrabbassista. Al debutto con l’Orchestra Rai, propongono una selezione di pagine brillanti, raccolte sotto il titolo Janoska Style goes Symphony, che comprende brani originali come il Primo movimento dalla Sinfonia n. 1 Impression along the Danube, detto “Bratislava” di František Janoska, del 2018, e altri arrangiati da musiche di Wolfgang Amadeus Mozart (Rumba for Amadeus, 2016), Pablo de Sarasate (Tarantella vs Niska Banja, 2016) e Niccolò Paganini (Paganinoska, 2016). 
Al debutto dello Janoska Ensemble si accompagna il ritorno del giovane percussionista torinese Simone Rubino che esegue Marimba spiritual per marimba e percussioni di Minoru Miki, Dialogo per marimba, flauto, oboe e ottoni di Roberto Bocca e Libertango di Astor Piazzolla, nell’arrangiamento per marimba e orchestra di Ingo Laufs.
Chiudono la serata l’ironica Marche fatale per orchestra di Helmut Lachenmann e l’Ouverture dall’operetta Orphée aux Enfers di Jacques Offenbach con il suo travolgente Can-can. La regia tv di Maria Baratta.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *