domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Lazio > Ostia Antica, Fly sta meglio. Individuato l’aggressore

Ostia Antica, Fly sta meglio. Individuato l’aggressore

fly

OSTIA ANTICA – Dopo varie ricerche i Carabinieri della Compagnia Lidense hanno rintracciato un ragazzo, 25enne originario del Mali, che il 29 giugno avrebbe preso a sassate Fly, il pappagallo del comico romano Enzo Salvi, che come ogni lunedì stava tranquillamente volando sopra un terreno in zona Pianabella.

Di fronte a quella scena, l’attore ha subito soccorso il volatile, ma. non contento, il 25enne ha aggredito anche lui con calci e pugni. Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri che dopo aver ascoltato le dinamiche dell’accaduto, si sono messi alla ricerca del responsabile. Un lavoro che è terminato nella mattinata di ieri, quando gli agenti hanno rintracciato il giovane, che è stato denunciato con l’accusa di maltrattamenti nei confronti degli animali.

Inoltre, questa delicata vicenda ha particolarmente colpito Davide Bordoni, consigliere capitolino della Lega-Salvini Premier, che in una nota scrive:
“Il maltrattamento degli animali è un crimine tra i più odiosi, un’espressione di violenza gratuita di cui l’amico Enzo Salvi ha fatto purtroppo esperienza mentre tentava di difendere il suo pappagallo ammaestrato.

L’attacco subito a colpi di pietre ad Ostia antica e’ un grave episodio sul quale e’ necessario fare chiarezza per evitare il ripetersi di casi simili; problemi mentali o no e’ uno scandalo che l’aggressore sia a piede libero nonostante sia stato identificato, un extracomunitario gia’ noto alle forze dell’ordine. Date le circostanze dell’evento, dell’ora e del luogo sarebbe potuto capitare a chiunque, e’ un problema di sicurezza per il territorio. Un forte abbraccio a Enzo Salvi”.  

E’ di un’ora fa il post pubblicato sul proprio profilo Facebook da Enzo Salvi: “Amici questa notte dopo aver controllato FLY ho lasciato la porta della gabbia aperta perché Fly non si è mai mossso dalla sua posizione ….mi sono poggiato sulla poltrona vicino alla sua gabbia e mi sono addormentato.
Questa mattina sono stato svegliato da questa immagine. Non credo ai miei occhi …….Non ho parole per descrivere questo vero “MIRACOLO” e lo voglio condividere con TUTTI voi che mi state dimostrando il vostro amore per il mio piccolo guerriero, vittima di tanta crudeltà”.

Elisa Cinquepalmi 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net