lunedì, Ottobre 26, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film fantasy stasera in TV: “Resident Evil – Apocalypse” mercoledì 15 luglio 2020

Il film fantasy stasera in TV: “Resident Evil – Apocalypse” mercoledì 15 luglio 2020

film resident evil apocalypse
Il film fantasy stasera in TV: “Resident Evil – Apocalypse” mercoledì 15 luglio 2020 alle 21:20 su RAI 4  Resident Evil Apocalypse(explosion).png Resident Evil: Apocalypse è un film del 2004 diretto da Alexander Witt ed interpretato da Milla Jovovich, Eric Mabius e Michelle Rodriguez. È il secondo film della saga cinematografica Resident Evil, tratto dal videogioco per PlayStationGameCube e altre piattaforme Resident Evil. Il film è ispirato agli eventi raccontati nella serie videoludica, in particolare al terzo e al secondo titolo della serie: Resident Evil 3: Nemesis e Resident Evil 2. Benché ne riprenda i personaggi, presenta una trama indipendente dal videogioco. Il film inizia esattamente dove finiva il primo capitolo cinematografico: durante i titoli di testa l’affascinante Alice riassume gli avvenimenti al laboratorio segreto dell’Umbrella Corporation, le caratteristiche dell’inarrestabile Virus T in grado di rianimare i morti trasformandoli in zombie cannibali e l’inspiegata sorte di Alice (agente di sorveglianza) e Matt (ambientalista), gli unici sopravvissuti del precedente film. L’Umbrella Corporation, ignara dei fatti di Resident Evil sta cercando di scoprire cosa sia successo effettivamente all’interno dell’Alveare: ai loro comandi un gruppo di scienziati forza un’entrata segreta, provocando però la fuga degli zombie e la conseguente diffusione del virus a Raccoon City attraverso i condotti fognari. L’Umbrella porta in salvo gli scienziati più importanti, ma il dottor Charles Ashford rifiuta di andarsene finché non vedrà sua figlia Angela, dispersa in città. Ashford creò il virus T, alla ricerca di una cura per sua figlia da una malattia congenita. Alcuni agenti dell’Umbrella la prelevano dalla scuola elementare, ma durante il tragitto l’auto in cui si trovano viene travolta da un camion. Il virus T possiede un enorme fattore di contagio: in poche ore ha già iniziato ad infettare i cittadini salvi che ora si dirigono ai confini di Racoon City. Il maggiore Timothy Cain – uno degli amministratori della Umbrella Corporation – da fuori dalla città, ordina la chiusura delle porte di evacuazione abbandonando i cittadini in balia dei morti. Asfhord è riluttante all’ordine e “risveglia” a distanza Alice, sedata in un laboratorio. La donna si ritrova nella città devastata dagli zombie e, recuperato un fucile a pompa si prepara a combattere. Il dottor Asfhord intanto si collega a diverse telecamere della città per trovare la figlia, disobbedendo agli ordini del suo capo. L’azione si sposta su alcuni degli ultimi sopravvissuti: la poliziotta Jill Valentine, la giornalista Terri Morales ed un altro poliziotto collega di Jill, Peyton Wells. I tre cercano rifugio all’interno di una chiesa dove fanno il primo incontro con Licker, un mostruoso quadrupede risultato del virus T, ma vengono raggiunti da Alice che li salva. Mentre veniva sedata e bloccata in laboratorio, Alice è stata esposta al virus T, che stranamente l’ha dotata di abilità sovrumane. L’Umbrella invia una squadra speciale di agenti, tra cui Carlos Olivera e Nicholai Sokolov che si fanno strada combattendo per la città. Cain ordina di liberare il terribile Nemesis, un enorme mostro antropomorfo pesantemente armato con l’incarico di uccidere Alice ed i membri della S T.A.R.S. – le forze speciali – per testare la sua validità come arma biologica: gli agenti vengono sterminati con grande leggerezza. Ashford riesce ad individuare sua figlia e contatta indipendentemente dall’altro Alice e Carlos con i telefoni pubblici, offrendo un passaggio per uscire dalla città se verrà trovata sua figlia viva. È una corsa contro il tempo: all’alba Raccoon City verrà bombardata con un ordigno nucleare. Al gruppo di Alice si unisce L.J., ladruncolo scampato a Nemesis, ed incontrano Carlos e Nicholai alla scuola elementare dove salvano Angela. Terri e Nicholai vengono uccisi. Il gruppo si dirige al punto di estrazione, ma lo trova sorvegliato da guardie Umbrella: il maggiore Cain ha scoperto il piano di Ashford, lo uccide e minaccia tutti; ordina ad Alice e Nemesis di combattersi in un duello all’ultimo sangue. Alice vince, ma si rifiuta di dare a Nemesis il colpo di grazia, avendo riconosciuto in lui Matt Addison, ormai mutato. Questo gesto risveglia il fondo di umanità rimasto nel mostro, che si ribella al condizionamento mentale a cui è sottoposto e attacca i soldati dell’Umbrella, consentendo al gruppo di Alice di fuggire sull’ultimo elicottero, non prima di essersi sbarazzato di Cain. Un attimo dopo avviene l’esplosione nucleare, che coinvolge anche l’elicottero, schiantandolo sulle montagne. A bordo viene ritrovata solo Alice, in gravi condizioni, dagli uomini dell’Umbrella. L’opinione pubblica accusa Jill e Carlos di essere terroristi, mentre l’esplosione nucleare di Raccoon City viene motivata con un guasto alla centrale nucleare che ne ha provocato l’esplosione. Alice si risveglia in un laboratorio dell’Umbrella gestito dal dottor Isaacs, uno dei tanti scienziati dell’Umbrella, immersa in una vasca piena d’acqua: le sue ferite sono completamente rigenerate. Si libera e fugge, ma viene circondata da guardie armate. A salvarla intervengono Jill, L.J. e Carlos travestiti da militari, accompagnati da Angela che aveva “intuito” la posizione di Alice (loro due posseggono una sorta di legame mentale come contagiate dal virus T)[1]. Isaacs li scopre, ma stranamente li lascia andare ordinando di attivare un certo “programma Alice”, insieme ad un satellite prefissato. Regia di Alexander Witt Con: Milla Jovovich, Eric Mabius e Michelle Rodriguez Fonte: WIKIPEDIA
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *