lunedì, Ottobre 25, 2021
Home > Lazio > Roma, omicidio al Divino Amore: 23enne uccide a colpi di pistola il vicino di casa

Roma, omicidio al Divino Amore: 23enne uccide a colpi di pistola il vicino di casa

cisterna di latina

Roma- Un delitto probabilmente avvenuto per motivi passionali, quello di ieri mattina in via Sparanise, in località Spregamore, quartiere tra Castel di Leva e Divino Amore. 
Erano circa le 10.40, quando alcuni passanti hanno udito diversi colpi di pistola seguiti da urla strazianti. 
Allarmati, si sono diretti verso la via e davanti ai loro occhi c’era un uomo riverso a terra e ricoperto di sangue. 
Di fronte a quella macabra scena, alcune persone hanno subito avvertito i soccorsi. 
Ad intervenire sono stati i sanitari del 118, ma per Fabio Catapano, 48 anni, non c’era più niente da fare. 
L’uomo di professione operaio ed imbianchino, viveva in casa con la compagna insieme a sei figli, tre suoi e tre della donna.
Nel frattempo, il 23enne, con l’arma del delitto, si sarebbe recato in caserma per costituirsi. 
Il giovane di fronte ai Carabinieri della stazione Divino Amore, avrebbe confessato l’omicidio, dichiarando di avere una alla relazione con la fidanzata della vittima. 
Tale motivazione non è riuscita a convincere i militari dell’arma e insieme ai colleghi della compagnia di Pomezia hanno dato il via alle indagini. 
Stando alla ricostruzione degli inquirenti, l’uomo stava rientrando in casa, quando all’improvviso, sarebbe stato fermato dal 32enne. Tra i due, ci sarebbe stata un’accesa lite, che purtroppo è terminata con diversi colpi pistola.Secondo una prima valutazione medica, il 48enne sarebbe stato raggiunto da due proiettili, risultati fatali. 
In questo momento, il 23enne si trova in carcere con l’accusa di omicidio, mentre i Carabinieri proseguono con le indagini per scoprire altri particolari di questa triste vicenda. 

Elisa Cinquepalmi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net