domenica, Settembre 27, 2020
Home > Italia > Covid, L’Eretico: “La seconda ondata è una barzelletta”

Covid, L’Eretico: “La seconda ondata è una barzelletta”

coronavirus

ROMA – “La seconda ondata di coronavirus? Finiamola con le barzellette, è impossibile. Siamo vicini all’immunità di gregge”. Così i fondatori dellEretico, un gruppo di scienziati, ricercatori, professionisti, opinionisti e liberi pensatori che elaborano, raccolgono e promuovono sul web (www.leretico.org e pagina Fb) opinioni diverse, spesso censurate, dalla narrazione mainstream dell’emergenza sanitaria in corso. Si tratta del virologo Giulio Tarro, del magistrato Angelo Giorgianni e del medico Pasquale Mario Bacco, protagonisti ieri mattina della conferenza stampa organizzata dall’on.le Sara Cunial del Gruppo Misto persso la Sala stampa della Camera dei deputati.

“Abbiamo affidato la pecora al lupo”, ha detto Giorgianni, puntando il dito sull’Oms e i suoi finanziatori. “Dall’inizio della crisi sanitaria – ha spiegato – la scienza eretica ha messo in guardia dicendo che non si trattava di polmoniti interstiziali. Qualcuno dovrà rispondere di questa strage”.

Per il medico Bacco, gravi colpe ricadono sull’Ordine dei medici “che va sciolto perché non ha detto nulla sulle mancate autopsie e sui protocolli sbagliati. Con la ventilazione profonda abbiamo bruciato i polmoni e ucciso le persone. I medici sono diventati involontariamente degli strumenti di morte”.

Diagnosi sbagliate e terapie errate, denuncia L’Eretico, che dice basta al terrorismo. “Prima – ha continuato Bacco – si è giocato sulle polmoniti interstiziali al posto delle tromboembolie, ora sull’equivoco contagiato/malato. Ma che malato sono se non ho sintomi? Allora finiamola con le barzellette: la seconda ondata di coronavirus non ci sarà. Il Covid 19 non c’è più, la metà dei ceppi è già morta”.

Sulla gestione dell’epidemia in Italia, e in particolare sull’uso delle mascherine, si è soffermato il professor Tarro: “Se il nostro Paese è diventato produttore di mascherine, allora si capisce perché vogliono imporli anche a bambini e anziani. Non capisco come si possa legiferare in questo senso, per non parlare poi del vaccino. Oggi possiamo dire che i consigliori del potere politico non sono stati all’altezza del loro ruolo. Con i loro bollettini di guerra delle ore 18 hanno diffuso il panico. A riguardare bene i dati, si capisce quale è la vera letalità di questo virus”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *