lunedì, Aprile 19, 2021
Home > Abruzzo > Atri, finanziato il progetto “Favole tra gli scaffali”

Atri, finanziato il progetto “Favole tra gli scaffali”

atri

ATRI – Il progetto presentato dal Comune di Atri, con l’ausilio dell’Ufficio Europa, dal titolo “Favole tra gli scaffali” nell’ambito del Programma Europeo denominato “Corpo Europeo di Solidarietà” gestito dall’Agenzia Nazionale per i Giovani (ANG), è stato finanziato con la concessione di un contributo pari 11.068,00 euro. Si tratta di un progetto rivolto a bambini finalizzato a promuovere il potenziamento del benessere sociale e individuale attraverso la lettura, la diffusione della cultura e l’accrescimento del senso di appartenenza alla comunità. La Giunta comunale, quindi, ha deliberato di autorizzare il responsabile dell’Area competente a procedere con l’adozione degli adempimenti necessari per realizzare il progetto che si dovrà svolgere tra il 30 settembre 2020 e il 29 settembre 2021 attraverso il coinvolgimento dei cinque giovani partecipanti al Corpo europeo di solidarietà che lo hanno proposto. Il progetto prevede inoltre il supporto di un coach, Franco Di Palma, il quale avrà la funzione di organizzare e favorire il raggiungimento degli obiettivi progettuali.

“La nostra città, nota per essere una località ricca di arte, storia e cultura – commenta l’Assessore alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicione – non può non ritenere importante e necessario investire in un progetto di questo livello rivolto ai bambini e che pone al centro la lettura al fine di promuovere il benessere sociale, la cultura e di accrescere il senso di appartenenza alla comunità. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per il raggiungimento di questo finanziamento, in particolare l’ufficio Europa del Comune di Atri che consente di dare attuazione a una iniziativa lungimirante che saprà sicuramente dare i suoi frutti in futuro”. 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *