venerdì, Agosto 14, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > La montagna ritrovata 2020: domani l’apertura a Roccafluvione con le musiche di Rota, Piazzolla e Morricone

La montagna ritrovata 2020: domani l’apertura a Roccafluvione con le musiche di Rota, Piazzolla e Morricone

la montagna ritrovata

La montagna ritrovata 2020: domani l’apertura a Roccafluvione con le musiche di Rota, Piazzolla e Morricone

È il Trio Addendum con la violinista Chiara Di Bert, il violoncellista Alessandro Culiani e il pianista Paolo Zannini ad aprire domani, lunedì 3 agosto, al Teatro parrocchiale della Chiesa di Santo Stefano Protomartire a Roccafluvione la seconda edizione de La Montagna Ritrovata, festival di quattro appuntamenti fra Roccafluvione e Comunanza realizzato da AMAT e Marca d’Autore con i comuni di Roccafluvione e di Comunanza, il contributo di MiBACT e Regione Marche e il sostegno di BimTronto per vivificare centri storici e borghi che sono nel cratere sismico.

In Musica per immagini e colori (questo il titolo della performance)tre affermati solisti – Di Bert, Culiani e Zannini – di grande esperienza e dalla prestigiosa attività concertistica, membri di importanti formazioni cameristiche e orchestre sinfoniche ci conducono fra le pagine più note del cinema italiano sottolineate dalle melodie indimenticabili e immortali di Nino Rota e di Ennio Morricone. Il viaggio prosegue con uno degli autori sudamericani più popolari, Astor Piazzolla, fra i più alti punti di incontro fra tango e musica colta.

Sarà ancora Roccafluvione ad ospitare, venerdì 7 agosto, il secondo appuntamento della Montagna Ritrovata. Legato con amore in un volume è unaconversazione teatralecon Giorgio Colangeli, Daniele di Bonaventura (bandoneón e tessitura sonora), Lucilio Santoni (testo e contrappunto poetico) e Valentina Illuminati (voce recitante), realizzato con la collaborazione artistica di Marco Cruciani. Un viaggio dantesco contemporaneo (è dell’ultimo canto, il XXXIII del Paradiso di Dante il verso usato per titolo) attraverso la selva oscura, fino all’amore che muove l’universo e un teatro di parole chiare e nude per dire le infinite contraddizioni dell’animo umano.

La Montagna ritrovata riprenderà poi a Comunanza, all’Auditorium Luzi con due appuntamenti. Il primo, sabato 26 settembre, con Eugenio Olivieri e Fabrizio Pagliaretta in Maratona di New York e sabato 17 ottobre con Il grande gioco un testo di Silvano Fiordelmondo, Simone Guerro e Francesco Niccolini messo in scena da ATGTP con lo storico attore del Teatro Pirata Silvano Fiordelmondo insieme a Fabio Spadoni, attore con sindrome Down.

Ingresso a tutti gli appuntamenti con biglietto cortesia euro 2. Info e prevendite AMAT 071 2072439 e vivaticket.com

Inizio spettacoli ore 21

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com