martedì, Settembre 29, 2020
Home > Anticipazioni TV > Il film fantasy stasera in TV: “Resident Evil – Retribution” mercoledì 5 agosto 2020

Il film fantasy stasera in TV: “Resident Evil – Retribution” mercoledì 5 agosto 2020

film resident evil retribution
Il film fantasy stasera in TV: “Resident Evil – Retribution” mercoledì 5 agosto 2020 alle 21:15 su RAI 4  Due poster internazionali per Resident Evil: Retribution ...
Resident Evil: Retribution è un film del 2012 diretto da Paul W. S. Anderson. Il film è interpretato da Milla JovovichMichelle RodriguezSienna GuilloryShawn Roberts e Kevin Durand. È il quinto film della saga cinematografica Resident Evil, basata sui videogiochi survival horror della Capcom e il secondo ad essere distribuito in versione tridimensionale. Nave Arcadia: una formazione di aerei dell’Umbrella, comandato da Jill Valentine, attacca l’equipaggio della nave e Alice, a causa di un impatto molto violento (un aereo precipitato sulla nave durante la battaglia), cade in acqua, priva di sensi. Alice si risveglia in una Raccoon City non contagiata, in una casa di periferia col marito Todd (che ha le fattezze di Carlos Olivera, deceduto nel terzo capitolo) e la figlia, parzialmente sorda, di nome Becky. Durante la colazione, Todd viene ucciso da degli zombie che inseguono Alice e sua figlia. Usciti miracolosamente dall’edificio incontrano Rain (già apparsa nel primo capitolo), ma l’auto in cui si trovano si schianta, e Alice e Becky si nascondono in una casa inseguiti da un’orda famelica di zombie. Costretta ad uscire, Alice viene uccisa da un Todd infetto nel tentativo di proteggere la bambina. Il “vero” progetto Alice si risveglia in una struttura dell’Umbrella. Dopo atroci sofferenze causatele da Jill – ora al servizio dell’Umbrella – un attacco hacker esterno causato da Albert Wesker fa evadere Alice, ma danneggia la struttura e fa verificare un blackout. Alice si ritrova inspiegabilmente a Tokyo. La zona inizialmente deserta comincia a popolarsi di zombie affamati sotto lo sguardo impietrito della donna, che riesce a fuggire. Incontra poi Wesker ed Ada Wong, una dei suoi migliori agenti. I due affermano di non lavorare più per l’Umbrella e che la razza umana si sta estinguendo su ordine della Regina Rossa (il computer centrale dell’Alveare e antagonista principale del primo capitolo), stranamente ancora attiva. Wesker, descrive di come l’Umbrella ha venduto il virus come arma biologica a molte nazioni con dimostrazioni degli effetti nelle capitali di nazioni rivali, in cui i tre si trovano e da cui devono uscire. La base vera e propria si trova sulla penisola della Kamčatka. Una squadra di recupero formata da Leon KennedyBarry Burton, Sergei Vladimir, Tony Rosato e un vecchio amico di Alice, Luther West, viola la struttura con l’obiettivo di recuperare Alice e Ada. Queste ultime si trovano nella ricostruzione di New York, dove affrontano due Axeman che uccidono fortunosamente. Giungono a Raccoon City, ed in una casa Alice trova Becky che la scambia per sua madre, e si scontra con una squadra dell’Umbrella formata dai cloni di Rain, One, e Carlos Olivera, capitanati da Jill. Dopo una rocambolesca sparatoria, Alice e Becky scappano, mentre Ada rimane a fronteggiarli. La squadra di recupero si trova a Mosca, dove affronta i Las Plagas[1]. Tony viene ucciso da un enorme zombie dotato di motosega, mentre Sergei viene divorato da un gigantesco Licker. Alice, alla guida di una Rolls Royce, incontra e salva la squadra da un’orda di Plagas e dal Licker gigante. Arrivati in una metropolitana, Alice porta Becky con sé e tutti seguono un tunnel che li dirige in un bunker di sottomarini dell’Umbrella, mentre la Regina Rossa interrompe la corrente bloccando la loro fuga e la squadra di Jill attacca il gruppo. Barry si sacrifica per far fuggire gli amici mentre loro devastano il bunker. Il gruppo riesce ad uscirne, entrando nelle gallerie che la squadra aveva utilizzato per violare la struttura, ma all’improvviso Jill e Rain, tenendo in ostaggio Ada emergono con un sottomarino, fermando il veicolo ribaltandolo. Alice inizia un furioso combattimento contro Jill, mentre Leon e Luther affrontano Rain, che uccide il secondo. Estratto il congegno manipolatore da Jill, Alice con astuzia uccide Rain, subito dopo sviene. Alice rinviene e si reca alla Casa Bianca, incontrando Wesker che le inietta il siero che la rese superumana, sostenendo che lei è l’arma principale per vincere la guerra: Alice, Wesker, Jill, Leon e Ada si preparano così ad una battaglia apocalittica in cui la Casa Bianca, sotto assedio da un’enorme orda di morti, è l’ultima roccaforte dell’umanità. Regia di Paul W. S. Anderson Con: Milla JovovichMichelle RodriguezSienna GuilloryShawn Roberts e Kevin Durand Fonte: WIKIPEDIA
Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *