venerdì, Novembre 27, 2020
Home > Abruzzo > Per Abruzzo dal Vivo un evento unico: Stefano Bollani in concerto sulle acque del Lago di Campotosto

Per Abruzzo dal Vivo un evento unico: Stefano Bollani in concerto sulle acque del Lago di Campotosto

stefano bollani

Pescara – La promessa è quella di una serata indimenticabile, sulle note di Piano Solo, il concerto di Stefano Bollani sulle acque del Lago di Campotosto per l’edizione 2020 del Festival Abruzzo dal Vivo. E’ il grande evento che la Regione Abruzzo ha voluto per creare ancora una volta un vero e proprio focus sui territori colpiti dagli eventi sismici del 2016 e 2017, e che vede riuniti i 23 comuni del cratere con capofila il Comune di Crognaleto per un progetto importante e sicuramente unico per il prestigio dell’artista e la cornice magica del lago.

Sabato 22 agosto alle 18,00, seduto sul prato, difronte al lago, il pubblico si lascerà trascinare dalle note di Stefano Bollani nel suo Piano Solo, che si esibirà su di una piattaforma galleggiante sulle acque del Lago di Campotosto. Il concerto accompagnerà la trasformazione del cielo e del paesaggio fino al tramonto, un’emozione unica di colori e suoni tra natura e musica.

Il grande concerto di Stefano Bollani per Abruzzo dal Vivo segna il punto di ripartenza di un anno durissimo per dei territori ancora segnati dal sisma, che grazie alla loro tenacia non hanno mai rinunciato a valorizzare e promuovere il loro territorio, un vero e proprio tesoro fatto di luoghi e tradizioni.

Questa mattina, a Pescara, in Regione, la presentazione dell’evento da parte dell’assessore al Turismo ed alla Cultura, Mauro Febbo, di una rappresentanza dei Sindaci guidata da Giuseppe D’Alonzo, primo cittadino di Crognaleto e da Luigi Cannavicci, sindaco di Campotosto, oltre che dal dirigente del settore Cultura, Giancarlo Zappacosta.

Febbo, nel ringraziare i sindaci per aver voluto organizzare un evento di rilievo nonostante le problematiche legate alla diffusione del Coronavirus, si è detto convinto del fatto che questa manifestazione sarà un primo passo per contribuire alla rinascita di questo territorio oltre che alla valorizzazione di un contesto ambientale e naturalistico adir poco fantastico.

E’ una scommessa che vinceremoha detto Febboanche se, in questa occasione, i posti per gli spettatori saranno limitati a causa delle misure di sicurezza anti-Covid. Come Regione- ha continuato – abbiamo l’obbligo di sostenere le aree interne come quelle del cratere sismico che già vivevano le criticità dello spopolamento e che oggi si trovano anche a lottare contro il freno  alla ripresa dell’economia per via del virus. Siamo certi – ha concluso – che  cultura e turiamo siano la ricetta giusta per rimettere in piedi molte attività economiche oggi ferme o in forte crisi” .

Zappacosta, commentando il salto di qualità che vede la Regione collaborare con i Comuni del cratere sismico aquilano e teramano in una sorta di cabina di regia, ha annunciato che i fondi ministeriali, destinati alla valorizzazione della cultura nelle aeree delle quattro regioni colpite dal sisma 2016-17, previsti per il 2020, sono procrastinati al 2021. Questa circostanza consentirà di programmare ulteriori eventi di altro profilo mentre per settembre si prevede l’organizzazione di un altro evento unico all’interno del territorio del Parco nazionale Gran Sasso-Monti della Laga. Inoltre, Zappacosta, affiancato da Roberta Gargano, ha anche presentato l’Osservatorio regionale dello Spettacolo, un nuovo strumento che consentirà di mettere a sistema tutta la rete degli operatori e della maestranze dello spettacolo, degli artisti e delle associazioni di settore anche nell’ottica di supportare l’Abruzzo Film Commission.

A tal proposito, a breve verrà pubblicato un avviso per la manifestazione d’interesse di tali associazioni a far parte dell’Osservatorio.

Tornando allo spettacolo di Bollani Piano Solo, più che un tradizionale concerto al pianoforte, è un omaggio all’arte dell’improvvisazione. Nel momento in cui Stefano Bollani sale sul palco per il suo one man show, tutto può accadere. Non esiste nessuna scaletta, nessun programma di sala a cui aggrapparsi per seguire il succedersi dei brani. Lo spettatore è trascinato in un’avventura ogni sera diversa, un viaggio a perdifiato attraverso orizzonti musicali solo apparentemente lontani.

Si può passare così da Bach ai Beatles, da Stravinskij ai ritmi brasiliani, con improvvise incursioni nel pop o nel repertorio italiano degli anni Quaranta. In questo vero e proprio flusso di coscienza musicale, il riso e l’emozione si mescolano. Una sola cosa è certa, alla fine del concerto sarà il pubblico a decidere il bis. Bollani diligentemente segna ed esegue sul momento i pezzi richiesti: un medley imprevedibile in cui il virtuosismo si mescola all’irriverenza.

In questa giornata i Comuni del cratere saranno tutti riuniti in un luogo simbolo del sisma in Abruzzo, a significare l’unione svincolata dalle casacche e la voglia di ripartire di questi meravigliosi territori, ricchi di storia e tradizioni esposte per l’occasione in un grande percorso espositivo di prodotti tipici. Saranno ben 23 gli stand allestiti nell’area dedicata, uno per ciascun Comune (Crognaleto, Teramo, Barete, Cagnano Amiterno, Campli, Campotosto, Capitignano, Castelli, Castel Castagna, Civitella del Tronto, Colledara, Cortino, Isola del Gran Sasso, Fano Adriano, Farindola, Montereale, Montorio al Vomano, Pietracamela, Pizzoli, Rocca Santa Maria, Torricella Sicura, Tossicia, Valle Castellana), in cui sarà possibile per il pubblico fermarsi e acquistare prodotti eno-gastronomici e di artigianato locale. Un’occasione unica di ripercorrere tanti territori ognuno con le sue peculiarità e le proprie virtù.

A precedere il grande evento musicale, alle 16,00 è previsto il Convegno “Territori e comuni del cratere: il punto post pandemia”, un momento di riflessione e confronto sulla situazione dei territori del cratere, si parlerà della ricostruzione, di ciò che è stato fatto e di quanto ci sia ancora da fare, dando voce ai territori colpiti. Interverranno Istituzioni nazionali e locali.

Abruzzo dal Vivo non si esaurisce con la giornata-evento di Campotosto ma costella questo mese di altri eventi musicali a ingresso gratuito pensati per situazioni più raccolte e intime, un programma dal 10 al 29 agosto che vedrà protagonisti i Comuni di Cagnano Amiterno, Pizzoli, Castel Castagna, Castelli e Isola del gran Sasso con concerti, laboratori, salotti culturali, spettacoli musicali, corsi di danza e musica che sapranno coinvolgere e appassionare.

La vendita dei biglietti del Concerto di Stefano Bollani, che sarà possibile solo on line attraverso il circuito Ciaoticket, si prevede bollente, dato il limitato numero di posti disponibili (1000 come da DPCM ) e il costo contenuto del biglietto (intero 23€+2€ di diritti di prevendita, ridotto -under 12 -9€+1€ di diritti di prevendita ) si prevede vada presto in sold out.

Si ringraziano i partner del festival Abruzzo dal Vivo che hanno contribuito a rendere possibile questo evento: Bim, Camera di Commercio di Teramo, Fondazione Tercas.

Hanno collaborato: Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga, DMC Terre dei Popoli, Associazione Distretto Turistico Montano Gran Sasso d’Italia.

La Direzione artistica e l’organizzazione è affidata ad ACS Abruzzo Circuito Spettacolo.

Management Mauro Diazzi.

BIGLIETTI – Posti sul prato (senza sedie) divisi in 14 settori
Biglietto intero € 23+ € 2 (d.p.)
Biglietto ridotto per bambini da 0 a 11 anni € 9,00 + € 1(d.p.)
I biglietti si acquistano SOLO ON LINE e sul circuito Ciaotickets. NON sarà possibile acquistare i biglietti sul posto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *