lunedì, Gennaio 25, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film consigliato dopo pranzo in TV: “Il cammino per Santiago” domenica 23 agosto 2020

Il film consigliato dopo pranzo in TV: “Il cammino per Santiago” domenica 23 agosto 2020

film il-cammino-per-santiago

Il film consigliato dopo pranzo in TV: “Il cammino per Santiago” domenica 23 agosto 2020 alle 14:45 su RAI Movie

Il cammino per Santiago.jpg

Il cammino per Santiago (The Way) è un film del 2010 scritto e diretto da Emilio Estevez con Martin Sheen, Emilio Estevez e Deborah Kara Unger uscito in Italia il 27 giugno 2012.

Il soggetto è dello stesso Estevez e attinge a racconti tratti da Off the Road: a Modern-day Walk Down the Pilgrim’s Route into Spain di Jack Hitt.

Il film è il risultato della collaborazione tra Emilio Estevez e il padre Martin Sheen per omaggiare e promuovere il cammino di Santiago, ed è dedicato al nonno, Francisco Estevez.

«La vita non si sceglie. Si vive.»
(Daniel Avery)

Thomas Avery è uno oftalmologo statunitense che si reca in Francia in seguito alla morte del figlio Daniel (del quale non condivideva alcune scelte), deceduto sui Pirenei durante una tormenta mentre stava percorrendo il cammino di Santiago, via di pellegrinaggio verso la cattedrale di Santiago di Compostela in GaliziaSpagna. L’idea iniziale di Tom è quella di riportare semplicemente in patria le ceneri del figlio, ma poi, con dolorosissimo travaglio interiore, decide di portarle con sé in una scatola metallica e di intraprendere a sua volta il cammino, proseguendo il pellegrinaggio iniziato dal figlio: la sua intenzione diventa quindi quella di consentire al figlio di realizzare, in qualche modo, il desiderio di raggiungere Santiago.

Durante il lungo viaggio a piedi per 800 chilometri attraverso i Pirenei, Tom, non senza superare gli iniziali inevitabili disagi, senza mai smarrire sè stesso, incontra altri pellegrini da tutto il mondo, e in particolare stringe una sorta di amicizia con tre di loro: Joost, da Amsterdam (che ha deciso di intraprendere il cammino per cercare di perdere peso), Sarah, dal Canada (che afferma di voler smettere di fumare, mentre in realtà cerca nel cammino la spinta emotiva per superare un evento traumatico della propria esistenza) e Jack, dall’Irlanda (uno scrittore in cerca di ispirazione, che scriverà un libro in cui racconterà anche le storie dei compagni di viaggio).

I quattro pellegrini, una volta arrivati al santuario di Santiago, decidono di proseguire ulteriormente il loro cammino, verso il nord della Galizia raggiungendo l’oceano fino alla chiesa di Muxia. Qui Thomas, che già aveva avuto visioni del figlio lungo il cammino, ha un ennesimo “contatto” e arriva infine a gettare le ceneri nell’oceano.

Al termine del viaggio Tom comprende le profonde motivazioni che avevano mosso il figlio in ogni viaggio e scopre il significato di una frase detta dal ragazzo, per la quale avevano discusso un giorno, ovvero la differenza fra “la vita che viviamo e quella che scegliamo di vivere”.

Regia di Emilio Estevez

Con: Martin Sheen, Emilio Estevez e Deborah Kara Unger

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *