lunedì, Settembre 28, 2020
Home > Lazio > Sanità Privata Roma, ULS: “Al San Carlo di Nancy gli infermieri attendono i turni di lavoro”

Sanità Privata Roma, ULS: “Al San Carlo di Nancy gli infermieri attendono i turni di lavoro”

sanità

Riceviamo da ULS (Unione Lavoratori Sanità) e pubblichiamo: “Alle ore 7 di questa mattina i turni di lavoro di settembre per gli Infermieri e gli altri operatori sanitari del comparto dell’Ospedale San Carlo di Nancy non sono stati comunicati ancora dall’ amministrazione ai Lavoratori, ennesimo ritardo che crea non poco disagio e aumenta lo stress di chi ha diritto di programmarsi la propria vita extra lavorativa .

Come dichiarato a febbraio da Papa Francesco al Presidente GVM Care & Research Ettore Sansavini “Il malato non è un numero: è una persona che ha bisogno di umanità” desideriamo aggiungere come Sindacato che anche le Lavoratrici e i Lavoratori non sono dei numeri di matricola e necessitano di rispetto in quanto non hanno solo doveri ma anche diritti. L’ospedale San Carlo di Nancy ha vissuto negli anni passati momenti di grande difficoltà legati alla mala gestio della precedente amministrazione da parte della Provincia Italiana dei Figli dell’Immacolata Concezione culminata nella vendita al gruppo sanitario privato GVM. Purtroppo a farne le spese sono stati i dipendenti che, nell’ottica del profitto che permea la sanità privata, si sono visti diminuire nei numeri e aumentare i carichi di lavoro, prendendo come regola il minimo assistenziale previsto dalla normativa regionale. Basti pensare che la notte in reparti di 34 posti letto l’assistenza dovrebbe essere garantita da soli due Infermieri senza personale di supporto. Lavoratori che durante l’emergenza Covid hanno continuato a prestare servizio con grande spirito di sacrificio, coprendo anche i turni dei colleghi ammalati. A fine giugno al personale Infermieristico viene cambiata unilateralmente la turnazione dal mese successivo con pochi giorni di preavviso senza ascoltare la volontà delle Lavoratrici e Lavoratori. Questo atteggiamento padronale ha costretto la nostra sigla sindacale ad indire lo stato di agitazione, a richiedere la convocazione in ITL e a informare gli Organi Competenti della ASL RM 1 della reale situazione in cui lavorano i dipendenti del nosocomio gestito dalla GVM. A causa dell’organico ridotto e dei rischi connessi, solo da metà luglio alcune unità Infermieristiche e di supporto sono state inserite a tempo determinato e altre acquisite tramite cooperativa.

Purtroppo constatiamo da anni che l’amministrazione attuale si è rivelata poco disponibile sia alle corrette relazioni sindacali che al personale fino ad arrivare al ritardo nella fuoriuscita dei turni di lavoro per l’ennesima volta. Infatti fino a questa mattina in nessun reparto e servizio era presente il prospetto di lavoro del mese di settembre, come è avvenuto anche altre volte in passato. Abbiamo segnalato per l’ennesima volta in data 24.08 la grave mancanza all’amministrazione la quale però, come suo uso, non è intervenuta immediatamente.

È inaccettabile che quasi tutti i mesi si provochi questo disagio lavorativo, che non venga rispettata la ciclicità del turno e la giurisprudenza sulla tempistica di uscita affinché venga data l’opportunità al singolo lavoratore, retribuito a paga base da ormai 5 anni, di potersi organizzare la propria vita fuori la struttura o, a chi ha lavorato tutta l’estate, di godersi le proprie ferie estive a settembre.

Ci vediamo costretti a ribadire tramite comunicato stampa le inaccettabili condizioni lavorative all’interno dell’Ospedale che da tempo denunciamo e rinnoviamo la nostra intenzione come sigla sindacale a non rimuovere lo stato di agitazione finché la situazione non cambi attraverso corrette relazioni sindacali a tutela dei Lavoratori e dei pazienti”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *