lunedì, Marzo 8, 2021
Home > Abruzzo > “Teramo Natura Indomita”: il 4 settembre a spasso nella storia con Sandro Galantini

“Teramo Natura Indomita”: il 4 settembre a spasso nella storia con Sandro Galantini

teramo

TERAMO – Nell’ambito della manifestazione “Teramo Natura Indomita”, venerdì 4 settembre, alle ore 18, presso la Fonte della Noce a Teramo (area Parco fluviale) si avrà l’incontro con lo storico giuliese Sandro Galantini. Saranno presenti e interverranno il giornalista e critico letterario Simone Gambacorta e lo storico Luigi Ponziani i quali non mancheranno di proporre spunti di riflessione e motivi di curiosità in relazione ai volumi di storia di Galantini sulla sua Giulianova editi nel corso degli anni dalla casa editrice teramana Ricerche&Redazioni: da “Giulianova e la «civiltà balneare»” (2011) a “Il Kursaal. La “vedetta elegante” di Giulianova” (2012); da Giulianova da scoprire” (2017) al recentissimo “Giulianova. Frammenti di storia”, da poche settimane in libreria.

Dunque una serata all’insegna della storia attraverso le vicende, i fatti e i personaggi della Giulianova d’altri tempi, tra Cinquecento e metà del Novecento, con la ricomposizione di un affresco storico cittadino molto significativo ma spesso ai più ignoto.

Storico, giornalista e saggista, Cavaliere e Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per benemerenze culturali e chiara fama, Sandro Galantini è autore di circa cento tra volumi, saggi e contributi apparsi in opere collettanee e in riviste scientifiche relativi a problematiche giuridiche, alla letteratura meridionale, alla etnopoetica e soprattutto a questioni storiche abruzzesi dell’età moderna e contemporanea.

Per Ricerche&Redazioni ha pubblicato, oltre quelli relativi a Giulianova, i seguenti volumi: “Lungo la strada ferrata da Giulianova a Teramo” di Francesco Savini (curatela, 2003); “Scritti di Rocco Rubini” (curatela, 2004); “Scritti scientifici di Pio Mazzoni” (curatela insieme con Giovanni Di Leonardo, 2005); “All’ombra dell’albero d’oro. La geslsibachicoltura nella Notaresco dell’Ottocento” (2007); “Saggio di Statistica generale applicata al Comune di Cellino” di Agostino Taraschi (curatela, 2009) e “Il Catasto Onciario di Bellante 1754” (curatela insieme con Silvio Di Eleonora, 2016). 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *