mercoledì, Gennaio 27, 2021
Home > Abruzzo > Tortoreto, sequestrata piantagione di cannabis lungo il fiume Salinello: un arresto

Tortoreto, sequestrata piantagione di cannabis lungo il fiume Salinello: un arresto

fossacesia

TORTORETO – I finanzieri del Reparto Operativo Aeronavale di Pescara, nel corso di una ricognizione aerea, hanno localizzato lungo il tratto del fiume Salinello ricompreso nel Comune di Tortoreto (TE), una piantagione di marijuana, prontamente segnalata al Comando Provinciale di Teramo, consentendo così di organizzare un dispositivo operativo di intervento immediato – già collaudato nel tempo –  composto da militari della Compagnia di Giulianova integrato dai colleghi della Sezione Aerea di Pescara.

Attraverso sentieri impervi, percorribili solamente a piedi, i militari raggiungevano la zona collinare insistente sull’argine del fiume Salinello, ove nascosta dalla rigogliosa vegetazione hanno individuato la piantagione di marijuana composta da circa 180 piante di un’altezza media di ben 3,5 mt., oramai in piena fioritura e pronte per essere raccolte.

Quanto accertato ha consentito di avviare, nei pressi della illecita coltivazione, un idoneo servizio di osservazione e controllo, protratto ininterrottamente per circa 36 ore, che ha permesso di individuare alle prime ore della mattinata di domenica 13 settembre, un soggetto di nazionalità albanese intento ad accudire le piante, annaffiandole e curandone il corretto accrescimento. Immediatamente fermato dai militari delle Fiamme Gialle, è stato accompagnato presso la sua abitazione per effettuare una perquisizione domiciliare.

Il soggetto identificato è stato tratto in arrestato in flagranza di reato e posto a disposizione della Procura della Repubblica di Teramo, alla quale dovrà rispondere dei reati di produzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

La piantagione di cannabis, opportunamente sradicata dal terreno e l’attrezzatura utilizzata per la coltivazione (1 generatore di corrente silenziato completo di prolunga elettrica, 1 pompa ad immersione, 2 tubi utilizzati per l’irrigazione, 2 sacchi da 70 litri cadauno di terriccio fertilizzante, 1 tanica contenente liquido fertilizzante) sono state sequestrate ai sensi dell’art. 354 c.p.p., in violazione art. 73, comma 5 del DPR. 309/90.

Il prodotto stupefacente una volta seccato e trinciato avrebbe fruttato, una volta immesso sul mercato illegale, oltre 200.000 euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *