sabato, Novembre 27, 2021
Home > Mondo > Inghilterra: no al lockdown totale, ma 3 livelli di restrizioni

Inghilterra: no al lockdown totale, ma 3 livelli di restrizioni

Johnson

Johnson: “In Gb lockdown a tre livelli”

positivo a Londra il premier Boris Johnson: ora in autoisolamento

Nonostante la situazione molto preoccupante dei contagi in Gran Bretagna il premier Johnson – già colpito duramente dal Covid e fortunatamente guarito nonostante le complicazioni insorte – si oppone ad un nuovo lockdown globale che rappresenterebbe un pericolo mortale per la economia del P.aese.

“Un lockdown generale non sarebbe la cosa giusta” ha dichiarato Boris Johnson, ma “non possiamo lasciare che la malattia faccia il suo corso. Ciò porterebbe a molte morti e il sistema sanitario sarebbe sopraffatto”. Così il premier britannico comunicando al parlamento l’introduzione di un lockdown pèarziale con “tre livelli” di gravità delle restrizioni a seconda delle zone del Regno.

Si va dal distanziamento e il ‘coprifuoco’ dalle 22, al divieto di contatti tra membri di famiglie diverse. Possibile anche chiusura di pub e locali. Intanto lo stato di allerta sanitaria sta diventando critico nella zona di Liverpool.