martedì, Novembre 24, 2020
Home > Mondo > Le aziende tedesche alzano la guardia contro le acquisizioni da parte di società cinesi

Le aziende tedesche alzano la guardia contro le acquisizioni da parte di società cinesi

le aziende

Le conseguenze economiche della pandemia da Coronavirus stanno mettendo in grande difficoltà molte aziende anche in Germania. E cresce la preoccupazione che la Cina stia sfruttando la situazione per rilevare a buon mercato le società europee

La Federal Association of Medium-Sized Enterprises ha messo in guardia contro i cosiddetti “cacciatori di occasioni” provenienti dalla Cina durante l’emergenza Coronavirus. Il presidente Mario Ohoven ha infatti chiesto una moratoria temporanea per l’acquisizione da parte dell’Unione europea.

“A causa dell’emergenza sanitaria, gran parte delle medie imprese tedesche, soprattutto di medie dimensioni, rischiano di fallire. Dobbiamo quindi impedire l’acquisizione di società in difficoltà da parte di investitori interessati solo a realizzare profitti rapidi”, ha dichiarato all’agenzia di stampa tedesca.

E ha aggiunto: “Il governo federale deve agire immediatamente. Per proteggere le aziende di medie dimensioni ed i loro dipendenti dalla vendita, in particolare ai cacciatori di affari cinesi, è urgentemente necessaria una moratoria temporanea per l’acquisizione da parte dell’Unione europea”.

“Finché la Cina non accetterà la concorrenza su un piano di parità con gli stessi diritti e obblighi per tutte le parti coinvolte, l’Europa non dovrebbe più agire come una “tigre sdentata”, ha detto Ohoven.

Fonte: https://www.weser-kurier.de/deutschland-welt/deutschland-welt-wirtschaft_artikel,-mittelstand-warnt-vor-uebernahmen-durch-chinesische-firmen-_arid,1914559.html

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *