giovedì, Novembre 26, 2020
Home > Lazio > Anzio, blitz della Polizia di Stato all’interno del quartiere “Corso Italia”

Anzio, blitz della Polizia di Stato all’interno del quartiere “Corso Italia”

anzio

Anzio, rinvenute armi e droga, 2 arresti e due denunce. L’organizzazione vantava un sistema di videosorveglianza per lo svolgimento dell’attività illecita

Già attenzionato da parte del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblico, il noto quartiere di Anzio denominato “Corso Italia”, nella giornata di ieri è stato oggetto di una serie di perquisizioni, da parte degli agenti del commissariato di Anzio diretto da Andrea Sarnari.

L’operazione è scattata grazie ad una intensa attività investigativa nella zona da parte degli agenti alla quale è seguita la delega da parte della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Velletri per lo svolgimento dell’operazione.  

Finalizzata a sgominare una centrale di spaccio realizzata con l’utilizzo di manufatti abusivi e  di appartamenti occupati, l’attività si è estesa a cinque aree, interessando tre diversi numeri civici,  ed ha portato all’arresto di B.R., 35enne di nazionalità marocchina, al quale è stata sequestrata un’autovettura di lusso di proprietà e di un 72enne di Anzio, P.F., che rivestiva rispettivamente, sia il ruolo di spacciatore al dettaglio che quello di capo del sodalizio. Denunciati a piede libero anche due fratelli del 35enne magrebino.

Nel corso delle perquisizioni sono state rinvenute e sottoposte a sequestro considerevoli quantità di marijuana, hashish, crack, cocaina insieme all’attrezzatura per la pesatura di stupefacente nonchè 26.000 euro in contanti.

Due serre altamente tecnologizzate per la produzione di droga sono state trovate dagli agenti in due degli appartamenti perquisiti e sono state sottoposte a sequestro.

Sequestrate anche numerose armi tra cui una carabina monocanna calibro 22, una carabina ad aria compressa, una pistola semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa e un fucile a canne mozze calibro 12 con relativo munizionamento.

E’  stato rimosso anche il sistema di videosorveglianza installato dai malviventi a protezione dello svolgimento dell’attività illegale.

Nel corso dell’operazione sono state identificate 90 persone, controllati 68 veicoli e rimosse 10 autovetture trovate nelle adiacenze degli appartamenti interessati prive di assicurazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

One thought on “Anzio, blitz della Polizia di Stato all’interno del quartiere “Corso Italia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *