mercoledì, Novembre 25, 2020
Home > Sport in Pillole > Samb: esordio difficile per il neo tecnico Zironelli, atteso dalla capolista Sudtirol

Samb: esordio difficile per il neo tecnico Zironelli, atteso dalla capolista Sudtirol

samb

Samb: esordio difficile per il neo tecnico Zironelli, atteso dalla capolista Sudtirol

di Marco De Berardinis

L’allenatore veneto dovrà fare a meno di Bacio Terracino, Chacon e Cristini. Si giocherà a Bolzano domenica alle h.15:00

Esordio in campionato per il tecnico rossoblu Mauro Zironelli arrivato in settimana, atteso dal difficile impegno del Druso di Bolzano contro il Sudtirol di Stefano Vecchi, attuale capoclassifica in compagnia del Padova.

L’ottava giornata di campionato mette di fronte due squadre con ambizioni di vertice, ma mentre il Sudtirol sta mantenendo le premesse della vigilia, come già detto è primo in classifica nonostante la sconfitta di Padova (2-0), i rossoblu hanno iniziato ad andare a corrente alternata dopo un buon inizio, tant’è che la società non contenta dei risultati del tecnico Montero, lo ha sostituito con Zironelli.

Sulla carta sarà una gara difficile per i ragazzi di Zironelli, in primis perché gli altoatesini sono reduci dalla sconfitta di Padova e dunque desiderosi di tornare al successo, in secondo luogo perché festeggeranno il ritorno nel proprio stadio e cioè il Druso dopo il restyling, anche se privo di pubblico.

Dando uno sguardo alla rosa dei biancorossi, la società dopo aver riconfermato sulla panchina Stefano Vecchi, ha mantenuto l’ossatura dello scorso anno e cioè i difensori Vinetot e Fabbri, i centrocampisti Tait, Fink, Casiraghi, Beccaro e Gatto e gli attaccanti Turchetta e Rover. Mentre sono arrivati il portiere Poluzzi dal Francavilla, i difensori El Kaouakibi dal Bologna e Curto dall’Empoli, il centrocampista Greco svincolato, gli attaccanti Rover dall’Inter e Odogwu dalla Virtus Verona.

Dunque un organico ben assortito magistralmente diretto da Stefano Vecchi, riconfermato anche quest’anno in panchina, che ha come obiettivo il salto di categoria. Gli altoatesini sono primi in classifica con 14 punti in compagnia del Padova, avendo totalizzato 4 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta, con 12 goal fatti e 4 subiti.

Tornando alla Samb, contro i biancorossi il tecnico veneto Zironelli non potrà contare su Cristini, Bacio Terracino e Chacon mentre ha recuperato Rocchi che torna disponibile. Alla vigilia del match Zironelli non ha svelato con quale modulo affronterà la capolista per non darle vantaggi, già forte di suo, i moduli con cui predilige giocate Zironelli sono il 3-5-2 e il 3-4-3, a nostro avviso, vista la forza dell’avversario, il modulo dovrebbe essere il più coperto 3-5-2.

Questo dunque il probabile undici che dovrebbe schierare il tecnico veneto al Druso: Nobile tra i pali, linea difensiva a tre composta da Di Pasquale, D’Ambrosio e Biondi, centrocampo folto a cinque con Lavilla, D’Angelo, Shaka Mawuli, Botta ed Enrici, di punta Maxi Lopez e Nocciolini.

In casa biancorossa il tecnico Vecchi dovrà ancora fare a meno degli attaccanti Odogwu e Fischnaller e del difensore Polak, mentre dovrebbe confermare, nonostante la sconfitta, la formazione di Padova, confermato il 4-3-1-2; questo l’undici anti-Samb: Poluzzi tra i pali, El Kaouakibi, Curto, Vinetot e Fabbri saranno i quattro di difesa, Tait, Greco e Beccaro i tre di centrocampo, Casiraghi il rifinitore davanti alle due punte Turchetta e Rover.

Lo scorso anno al Druso la gara terminò 3-0 in favore degli uomini di Vecchi, con reti di Casiraghi, Mazzocchi e Morosini.

L’arbitro dell’incontro sarà il signor Mattia Pascarella di Nocera Inferiore. Il fischio d’inizio è fissato per le h.15:00 di domenica 1 novembre. La gara si disputerà a porte chiuse allo stadio Druso di Bolzano.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *