sabato, Gennaio 29, 2022
Home > Sport in Pillole > Samb: non vanno oltre il pari i rossoblu contro un ostico Legnago (1-1)

Samb: non vanno oltre il pari i rossoblu contro un ostico Legnago (1-1)

samb

Samb: non vanno oltre il pari i rossoblu contro un ostico Legnago (1-1). Pareggio che sta stretto ai rivieraschi

di Marco De Berardinis

Le reti segnate da Luppi nel primo tempo su rigore e Masini sul finire di gara. Rossoblu nella metà campo ospite per tutta la ripresa

SAMBENEDETTESE – LEGNAGO SALUS :  1 – 1

SAMBENEDETTESE (3-5-2): Nobile; Cristini, D’Ambrosio, Di Pasquale (78’ Enrici); Lavilla (71’ Masini), D’Angelo (71’ Nocciolini), Angiulli, Malotti, Shaka Mawuli; Botta, Maxi Lopez © (78’ Lescano). A disp. Laborda, Fusco, Biondi, Chacon, Rocchi, Serafino, De Ciancio, Liporace.  All. Mauro Zironelli

LEGNAGO (4-3-1-2): Pizzignacco; Zanoli, Bondioli ©, Perna, Ricciardi; Gasperi, Antonelli, Bulevardi (55’ Giacobbe); Morselli (65’ Senese); Rolfini (82’ Chakir), Luppi (55’ Grandolfo). A disp. Pavoni, Colombo, Pellizzari, Girgi, Ferraro, Zanetti, Mazzali. All. Massimo Bagatti

TERNA A.: Gino Garofalo di Torre del Greco. Assist.: Giovanni dell’Orco di Policoro e Federico Votta di Moliterno. Quarto uff.: Daniele Rutella di Enna

MARCATORI:  13’ Luppi su r. (L.), 86’ Masini (S.)

AMMONITI: 24’ Perna (L.), 33’ Antonelli (L.), 42’ Zanoli (L.), 43’ D’Angelo (S.), 58’ Giacobbe (L.), 76’ Senese (L.), 78’ Maxi Lopez (S.), 87’ D’Ambrosio (S.)

ESPULSI:  

ANGOLI:  10 – 0

RECUPERO:  2’ 1° T. – 5 ’ 2° T.

NOTE:  Pomeriggio piovoso dal clima invernale, temperatura di 10° C. circa. Terreno di gioco in buone condizioni nonostante la pioggia. Gara a porte chiuse. Prima della gara sono stati osservati due minuti di silenzio, il primo per commemorare la scomparsa di Diego Armando Maradona avvenuta in settimana, il secondo in ricordo dello storico magazziniere Franco Spinelli.

MATCH PREVIEW

San Benedetto del Tronto – Dopo il pari di Ravenna, i ragazzi di Zironelli devono ottenere i tre punti contro un Legnago falcidiato da infortuni e positivi al Covid reduce, tra l’altro, da due giornate di sosta forzata causa i numerosi positivi nel gruppo squadra. Nonostante ciò non sarà certo una passeggiata per la Samb, perché i ragazzi di Bagatti in questa stagione non hanno mai perso in trasferta. Contro i biancazzurri il tecnico veneto che deve fare a meno degli infortunati Bacio Terracino, Scrugli e De Goigoechea, conferma per nove undicesimi la formazione che ha impattato a Ravenna, uniche novità sono Maxi Lopez e Botta che sostituiscono rispettivamente Lescano e Nocciolini, modulo 3-5-2. In casa veneta il tecnico Bagatti si affida al 4-3-1-2 e dopo due giornate di stop forzato conferma l’ultima formazione scesa in campo contro il Matelica.

DIRETTA (LIVE MATCH)

PRIMO TEMPO (FIRST TIME)

Ore 15:00, si parte. Calcio d’inizio battuto dalla Samb che indossa un completo blu con innesti  rossi orizzontali sulle casacche, mentre il Legnago è sceso in campo con casacca azzurra e pantaloncini bianchi. I rivieraschi in questo primo tempo attaccano da sinistra verso destra rispetto alla tribuna centrale.

Partono di gran carriera le due squadre senza tanti tatticismi; è il Legnago a farsi vedere per primo dalle parti di Nobile ……

1’: un errato retropassaggio di Malotti viene catturato da Rolfini che, palla al piede, entra in area e lascia partire un diagonale che costringe al grande intervento Nobile. Legnago vicinissimo al vantaggio.

2’: i rossoblu rispondono con un diagonale di Malotti che viene parato a terra da Pizzignacco.

10’: i rossoblu reclamano un rigore per una vistosa trattenuta in area di Ricciardi  ai danni di Shaka Mawuli; proteste veementi dello stesso Shaka e dei suoi compagni ma per l’arbitro è tutto regolare.

12’: rigore invece accordato ai veneti per un fallo di Cristini ai danni di Rolfini, penalty concesso in modo fiscale dall’arbitro.

13’: batte Luppi, palla da una parte e Nobile dall’altra con la sfera che si infila inesorabilmente in rete per il vantaggio dei biancazzurri. Samb 0 – Legnago 1.

Subita la rete, i rossoblu si riversano nella metà campo ospite e attaccano a pieno organico, si difendono con un po’ di affanno i veneti.

15’: sugli sviluppi di un angolo, va al cross Botta, in area svetta di testa Shaka Mawuli che indirizza la sfera nello specchio della porta, vola Pizzignacco a deviare la sfera in angolo.

24’: ammonito Perna

26’: clamoroso palo colpito da Shaka Mawuli su assist di Maxi Lopez, in girata, la sfera deviata da un difensore colpisce il legno e torna in campo, poi la difesa spazza la propria area.

33’: ammonito Antonelli

34’: dopo un’azione insistita dei rossoblu, Lavilla va al cross, bella girata di Maxi Lopez in area, la sfera sorvola la traversa.

42’: ammonito Zanoli

43’: un calcio di punizione battuto da Botta, costringe alla deviazione bassa il bravo Pizzignacco che non trattiene la sfera, ci pensa Zanoli a spazzare la propria area.

43’: ammonito D’Angelo

Dopo due minuti di recupero, l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-1 in favore del Legnago. Gli ospiti, scesi in campo senza nessun timore reverenziale, hanno giocato a viso aperto, mettendo spesso in difficoltà la retroguardia rivierasca. I rossoblu hanno attaccato alla ricerca del vantaggio prima, e del pari dopo, ma hanno sbattuto contro un muro ben organizzato. I ragazzi di Zironelli hanno reclamato un rigore per un fallo in area subito da Shaka Mawuli, è stato invece concesso ai veneti, forse in modo troppo fiscale, poi trasformato da Lippi. Svantaggio non meritato dai rossoblu.

SECONDO TEMPO (SECOND HALF)

In questo secondo tempo la Samb attacca da destra verso sinistra.

Si riparte per la ripresa senza cambi.

Il secondo tempo inizia con i rossoblu subito in avanti in cerca del pareggio, mentre il Legnago agisce di rimessa.

55’: esce Luppi ed entra l’ex rossoblu Grandolfo

55’: esce Bulevardi ed entra Giacobbe

58’: ammonito Giacobbe

59’: una punizione battuta dai 20 metri da Botta, fa la barba al palo di sinistra di Pizzignacco.

Dal 60’ rossoblu stabilmente nella metà campo veneta che attaccano a pieno organico.

62’: Morselli fugge sul filo del fuorigioco lungo l’out destro va sul fondo e mette in mezzo, esce in presa batta Nobile anticipando l’ex rossoblu Grandolfo.

63’: Dopo un’azione insistita in area avversaria, va al tiro Malotti, la sfera sfiora l’incrocio dei pali.

65’: esce Morselli ed entra Senese

67’: Malotti fugge sulla sinistra, va sul fondo e mette in mezzo, la girata di Maxi Lopez viene intercettata dal bravo Pizzignacco che respinge, la sfera arriva sui piedi di Lavilla che, tutto solo sul secondo palo, manda la sfera incredibilmente sul fondo. Samb vicinissima al pareggio.

70’: un tiro dalla distanza di Angiulli sorvola la traversa.

71’: esce D’Angelo ed entra Nocciolini

71’: esce Lavilla ed entra Masini

76’: ammonito Senese

77’: una punizione battuta dal limite dell’area da Nocciolini ed indirizzata nell’angolino basso, viene letteralmente ricacciata dalla linea di porta da Pizzignacco. Rossoblu vicinissimi al pareggio.

78’: ammonito per proteste Maxi Lopez

78’: esce Maxi Lopez ed entra Lescano

78’: esce Di Pasquale ed entra Enrici

82’: esce Rolfini ed entra Chakir

86’: GOOOL, Botta fugge lungo l’out mancino va sul fondo e crossa in area, Masini a centro area schiaccia la sfera di testa indirizzandola nell’angolino più lontano dove il pur bravo Pizzignacco non può arrivare e pareggia meritatamente. Samb 1 – Legnago 1.

87’: ammonito D’Ambrosio

Attacco all’arma bianca dei rossoblu nei minuti finali di tempo alla ricerca disperata per goal vittoria, veneti rintanati nella propria area.

94’: un diagonale di Botta sfiora il palo più lontano di Pizzignacco e si spegne sul fondo.

Dopo cinque minuti di recupero termina il match sul risultato di 1 – 1, un pareggio che sta stretto ai rossoblu costantemente nella metà campo ospite per tutto il secondo tempo. Numerose le palle goal costruite dai rivieraschi e non finalizzate prima del meritato pareggio di Masini. Di contro il Legago, dopo aver giocato a viso aperto nel primo tempo, nella ripresa si è chiuso a difesa del vantaggio, poi scemato grazie a Masini. Mercoledì si replica ad Arezzo nel recupero della decima giornata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net