martedì, Novembre 30, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Sidney Kingsley del 2 dicembre alle 15.40 su RAI 5: “Detective Story”

Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Sidney Kingsley del 2 dicembre alle 15.40 su RAI 5: “Detective Story”

Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Sidney Kingsley del 2 dicembre alle 15.40 su RAI 5: “Detective Story”

Detective Story (film 1951).JPG

Per il Grande Teatro in TV di Sidney Kingsley in onda oggi mercoledì 2 dicembre alle 15.40 su Rai 5 l’opera teatrale del 1949 “Detective Story” – la cui prima rappresentazione in Italia andò in scena al Teatro Valle di Roma il 30 gennaio 1951 con la regia di Luigi Squarzina – nella versione andata in onda nell’ottobre 1970 sulla Rai con la interpretazione di  Aldo Massasso, Ennio Balbo, Bruno Cirino, Bobby Rhodes, Luigi Pistilli, Carlo Alighiero, Carlo D’Angelo, Graziella Galvani, Loris Zanchi, Marisa Traversi, Marcello Bertini, Maddalena Gillia, Danielei Tedeschi e Walter Maestosi.

Detective Story è un’opera teatrale del 1949i n tre atti del drammaturgo americano Sidney Kingsley . [1] L’opera si inaugurò sulla Broadway al teatro di Hudson il 23 marzo 1949 dove ha giocato fino a quando la produzione si è spostata al Teatro Broadhurst il 3 luglio 1950.

La produzione ha chiuso il 12 agosto 1950 dopo 581 rappresentazioni. Il cast includeva in particolare Lydia Clarke che ha vinto un Theatre World Award per la sua interpretazione. Altri membri del cast includevano Ralph Bellamy nei panni del detective Jim McLeod, Meg Mundy nei panni di Mary McLeod, James Westerfield nel ruolo del detective Lou Brody, Joan Copeland nel ruolo di Susan Carmichael, Harry Worth nel ruolo del dottor Kurt Schneider e Maureen Stapleton nel ruolo di Miss Hatch. Kingsley ha ricevuto un Edgar dai Mystery Writers of America per il miglior gioco di mistero .

Nell’aprile 1950 lo spettacolo fu inaugurato al Prince’s Theatre di Londra . [2] [3] con George Margo , Ronan O’Casey e Douglass Montgomery .

Nel 1951, una produzione di breve durata fu messa in scena all’Apollo Theatre di Harlem , con Sidney Poitier nel ruolo del detective McLeod. Un recensore che scriveva per Variety pensava che a Poitier mancasse la maturità per interpretare un detective brizzolato e che la barba a pizzetto dell’attore fosse “più adatta a un musicista be-bop che a un detective”. [4]

L’opera venne poi portata sul grande schermo nel 1951 negli Stati Uniti dal grande regista William Wyler.

Pietà per i giusti (Detective Story) è un film del 1951 diretto da William Wyler.

Figlio d’un uomo dagli istinti criminali che ha tormentato sua moglie fino a farla morire, il giovane ispettore di polizia Jim McLeod nutre contro il delitto un odio implacabile, che fa di lui un persecutore inesorabile dei delinquenti. Al 21º distretto, dove lavora, Jim segue con particolare attenzione l’attività criminosa d’un certo dottor Schneider, medico dedito ad illecite pratiche abortive, radiato dall’albo. Ad un certo punto Schneider decide di costituirsi. Jim crede di avere delle prove e delle testimonianze sicure contro di lui; ma una testimone si lascia comprare e una donna, che Schneider ha ridotto in fin di vita, muore prima d’averlo potuto riconoscere. In un impeto di collera, Jim maltratta il delinquente. Contro l’ispettore viene aperta un’inchiesta disciplinare: risulta dalle indagini che Mary, la moglie di Jim, alcuni anni prima di sposarlo, s’è sottoposta alle pratiche illecite del dottor Schneider. Jim però ignorava questi precedenti di sua moglie…