martedì, Ottobre 26, 2021
Home > Marche > Acqua potabile persa durante l’erogazione: le cifre nelle Marche

Acqua potabile persa durante l’erogazione: le cifre nelle Marche

Acqua potabile persa durante l’erogazione: le cifre nelle Marche

Macerata – Aumentano le perdite idriche in distribuzione: sono il 42,0% del volume di acqua immesso in rete. Nel 2015 era il 41,5%. L’ultimo rapporto Istat del 2018 mostra numeri poco confortanti a proposito dell’oro azzurro. Su 371 litri per abitante al giorno erogati, all’utente ne arrivano 215. Ma come vanno le cose nelle Marche? Le perdite sono del 33,9% ovvero su 288 litri di acqua erogati per uso civile nelle reti comunali idriche ne arrivano 191. Per le località della regione abbiamo i dati relativi solo i capoluoghi di provincia (quindi non l’intera provincia).

Nella seguente tabella che segue sono riassunte le cifre più significative:

CittàPercentuale perditaLitri erogati al giorno per abitanteLitri utilizzati
Pesaro29,7%267188
Ancona29,5%323228
Macerata14,85194165
Fermo23,2%281216
Ascoli Piceno26,1%280207
    
Biella9,7%229207
Latina69,7%556168
I capoluoghi marchigiani e la performance migliore e peggiore in Italia

La città di Macerata ha perdite di risorse idriche in percentuale più basse rispetto agli altri capoluoghi della regione e una delle migliori performance dell’intera nazione.

Nel report emerge che ci sono anche 339 comuni in Italia privi di servizi di depurazione. Nelle Marche sono 6 e includono ben 22.494 abitanti.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net