martedì, Ottobre 26, 2021
Home > Marche > Ancona, ricostruzione Porto: “I soldi senza competenza e passione non bastano”

Ancona, ricostruzione Porto: “I soldi senza competenza e passione non bastano”

ancona

ANCONA – Riceviamo e pubblichiamo: “Dall’incontro di Azione Ancona con L’On Lignini, l’On Aiuto, L’Assessore Simonella ed il responsabile trasporti di Azione nazionale Lubatti emerge una riflessione comune: non mancano i fondi, spesso manca la capacità di azione della pubblica amministrazione. Ipertrofia normativa, lungaggini e rimbalzi di competenza, in altre parole eccesso di burocrazia, queste sono le cause dei ritardi negli investimenti in infrastrutture e nella ricostruzione post terremoto.

I rimedi sono semplici, quanto troppo spesso dimenticati. Servono persone
competenti, animate da vera passione ed in grado di spingere sulla macchina amministrativa tutti i giorni. Solo affidandosi alle persone che sanno, le Marche e la città di Ancona potranno recuperare il gap nelle
infrastrutture stradali, ferroviarie e potenziare l’attività del porto di Ancona. In questi giorni è di attualità la nomina del presidente dell’autorità portuale, tanti sono i progetti in itinere. Azione pone al centro
del suo programma la competenza per le nomine delle figure apicali. Coerentemente per la figura di Presidente dell’autorità portuale, riteniamo che sia da confermare la persona di Rodolfo Giampieri.

In questi anni ha dimostrato di avere le doti per guidare il Porto e può facilmente portare avanti i tanti progetti che sono in via di realizzazione, anche con la sinergia tangibile che emerge dalla collaborazione con il Comune di Ancona. Qualsiasi altro nome sarebbe figlio di un compromesso al ribasso o di logiche spartitorie che sembrano aver pervaso anche le forze populiste. Azione Ancona ribadisce che il porto di Ancona merita il meglio e non il meno peggio”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net