martedì, Ottobre 26, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Linea Bianca” del 2 gennaio alle 14 su RAI 1: la montagna di Roma

Anticipazioni per “Linea Bianca” del 2 gennaio alle 14 su RAI 1: la montagna di Roma

Linea Bianca

Anticipazioni per “Linea Bianca” del 2 gennaio alle 14 su RAI 1: la montagna di Roma

(none)

Da Terminillo a Leonessa, a Rieti: “Lineabianca” in onda sabato 2 gennaio, alle 14.00 su Rai1, viaggia con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi sulla “montagna di Roma”, nell’alto Lazio. Quota 2.217 metri sul livello del mare: sul monte Terminillo, nella cornice del gruppo dei Monti Reatini dell’Appennino Abruzzese, una spettacolare apertura di puntata.  Un paesaggio quasi dolomitico, un vero paradiso per godere appieno della natura, un’incredibile passione per i cavalli: con Federico Palla, giovane allevatore, in passeggiata, lungo i sentieri del Terminillo, alla scoperta di un territorio che lascia stupiti per la sua incontaminata bellezza.
La “montagna del duce”: a Sella di Leonessa, la gloriosa storia della funivia del Terminillo nei ricordi di Pierino Serva, campione del chilometro lanciato e maestro di sci. 
Insenature profonde che lasciano penetrare l’acqua nelle pieghe della montagna, meravigliosi boschi di querce e castagni, una profonda immersione in una natura che regala scorci incredibili, soprattutto al tramonto: quasi come a ricordare i maestosi fiordi dei paesi del Nord Europa, il fascino e l’offerta sportiva del Lago del Salto, il più grande bacino artificiale del Lazio. 
Un viaggio in bicicletta dal Monte Terminillo all’Etna, un piccolo scrigno di legno posizionato nei boschi contenente i libri fruibili gratuitamente: nel bosco del Terminillo, la singolare avventura su “due ruote” di Enrico e Sarah per promuovere l’amore per la lettura e l’interesse per lo sport e la montagna. 
Un’inequivocabile punto di riferimento per la Cristianità: nella suggestiva Cappella del Presepio, con Monsignor Domenico Pompili, Vescovo di Rieti, la rievocazione del primo Presepio della storia e il meraviglioso Santuario di Greccio, il luogo per definizione legato indissolubilmente alla memoria di San Francesco.
Un territorio “fortunato” circondato da montagne e ricchissimo di sorgenti d’acqua purissime, un patrimonio storico di grande pregio: camminando per le vie del centro, curiosità, aneddoti e tradizioni della città di Rieti, ridente provincia dalla qualità della vita altissima.