martedì, Dicembre 7, 2021
Home > Sport in Pillole > Samb attesa dal difficile confronto interno contro la corazzata Padova

Samb attesa dal difficile confronto interno contro la corazzata Padova

samb

Samb attesa dal difficile confronto interno contro la corazzata Padova

di Marco De Berardinis

Contro i biancoscudati saranno assenti per la Samb Bacio Terracino, De Goigoechea, Di Pasquale e D’Angelo, in dubbio Botta. Si giocherà domenica alle h.15:00

Dopo il terremoto avvenuto a livello societario lo scorso 11 gennaio, esonerati il direttore dell’area tecnica Colantuono e il direttore sportivo Fusco, la Samb è attesa da un impegno non certo facile, per non dire arduo, infatti ospiteranno al Riviera la corazzata Padova, attualmente terza in graduatoria, in una gara valida per la diciannovesima giornata di campionato, nonché ultima del girone di andata, che si disputerà domenica 17 gennaio alle h.15:00.

Come detto, non sarà un impegno facile per i ragazzi di Zironelli perché i biancoscudati hanno un organico di spessore in grado di lottare per la promozione diretta in serie B. Dopo essere stati primi in classifica fino a prima della sosta, attualmente sono al terzo posto a sole tre lunghezze dalla capolista Modena. Nell’ultimo turno di campionato non sono scesi in campo a causa numerosi positivi nel gruppo squadra del Carpi.

Dando uno sguardo, come di consueto all’avversario di turno, sono due anni che i veneti costruiscono un organico per salire in serie B, lo scorso anno si fermarono al primo turno della fase nazionale dei play off, dopo aver eliminato i rossoblu al primo turno (0-0) e la Farlpisalò (1-0) al secondo turno, furono eliminati dalla Juventus under 23.

Anche quest’anno la società ha allestito una rosa di prim’ordine, dopo aver confermato l’ossatura dello scorso anno e cioè i vari Andelkovic, Kresic, Fazzi, Germano, Pelagatti, Ronaldo, Hallfredsson e Matteo Mandorlini, figlio del tecnico, ha acquistato il difensore Curcio dalla Salernitana, gli attaccanti Bifulco dalla Salernitana e Jefferson dal Monopoli, gli svincolati Della Latta (centrocampista) e Paponi (attaccante) e il trequartista Jelenic dal Carpi. Dunque una rosa più che competitiva per la categoria, per ottenere la promozione diretta in serie B.

Mentre nella scorsa settimana, sono stati ceduti in prestito il difensore Baraye all’Avellino e l’attaccante Piovanello all’Imolese. Per rinforzare ulteriormente la squadra, nei gironi scorsi sono stati acquistati l’attaccante Tommaso Biasci classe ’94 dal Carpi e il difensore Luca Rossettini classe ’85 dal Lecce.

I biancoscudati attualmente sono terzi in classifica, in compagnia del Perugia, come già detto in precedenza, con 33 punti, frutto di 10 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte, con 32 goal fatti e 15 subiti, ma con una gara da recuperare. Nel turno prima della sosta natalizia, il Padova è stato sconfitto a domicilio dal Modena per 0-1.

Tornando alla Samb, una vittoria contro i patavini rappresenterebbe il classico esame di maturità contro una formazione di spessore che ambisce al salto di categoria, ma soprattutto metterebbe a tacere le polemiche sorte dopo le dichiarazioni di Zironelli nel post partita di Salò. Detto ciò, il tecnico veneto ha ancora parecchi indisponibili e cioè De Goigoechea, Di Pasquale, D’Angelo e Lavilla, ai quali si è aggiunto anche Bacio Terracino, Biondi scontata la squalifica torna a disposizione, mentre è in apprensione per il fantasista Botta alle prese con un problema muscolare.

Contro i biancoscudati il tecnico di Thiene, dovrebbe confermare quasi in toto la formazione che ha sbancato il Turina di Salò, con Trillò che verrà riconfermato lungo l’out mancino e Lescano in avanti; vista la caratura dell’avversario, dovrebbe optare per un modulo più coperto e cioè il 3-5-2 con questo probabile undici iniziale: Nobile tra i pali, linea difensiva a tre composta da Cristini, D’Ambrosio ed Enrici, centrocampo folto a cinque con Masini, Shaka Mawuli, Angiulli, Botta (Maxi Lopez) e Trillò, davanti dovrebbero giocare Nocciolini e il riconfermato Lescano.

Dall’altra parte il tecnico dei biancoscudati Mandorlini recupera gli infortunatiGermano eNicastro mentre ha a disposizione i nuovi arrivati Biasci e Rossettini che dovrebbero partire dalla panchina. Per quanto riguarda il modulo, confermato il canonico 4-3-1-2 del tecnico romagnolo, lo stessodicasi per la formazione che dovrebbe essere la stessa uscita sconfitta dall’Euganeo quindici giorni facontro il Modena.

Questa dunque la probabile formazione di partenza: Vannucchi tra i pali,  linea difensiva a quattro composta da Germano, Andelkovic, Pelagatti e Curcio, centrocampo a tre formato da Della Latta, Ronaldo e Hallfredsson, davanti alle due punte Jefferson e Bifulco agirà Jelenic.

Lo scorso anno la Samb, guidata da Montero, all’andata furono sconfitti 2-0 all’Euganeo, il ritorno del 15 aprile al Riviera non fu giocato causa la sospensione del campionato per il Covid, mentre, come detto in precedenza, i rossoblu furono eliminati al primo turno dei play off nonostante lo 0-0 dell’Euganeo. Complessivamente sono dieci i precedenti al Riviera tra le due compagini, il bilancio è di 5 vittorie dei rossoblu, 4 pareggi e 1 vittoria dei patavini.

L’arbitro dell’incontro sarà il signor Fabio Natilla di Molfetta. Il fischio d’inizio è fissato per le h.15:00 di domenica 17 gennaio. La gara si giocherà a porte chiuse.

Mercato – Dopo l’arrivo del nuovo direttore dell’area tecnica Gianni Improta, si aspetta la nomina del nuovo direttore sportivo che dovrebbe arrivare nei prossimi giorni, anche se già si fa il nome di Pasquale Lo Giudice che in passato ha lavorato con Improta. Il presidente Serafino ha svelato che c’è una trattativa in atto per portare in rossoblu l’italo argentino Ezequiel Schelotto che in passato ha vestito le maglie del Chievo e dell’Inter ed attualmente è svincolato. Sul difensore Scrugli c’è un certo interesse della Cavese, mentre per quanto riguarda il centrale difensivo della Reggina Gasparetto, l’operazione è al momento in stand by.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net