venerdì, Febbraio 26, 2021
Home > Lazio > Codici: “Diffida inibitoria nei confronti di Enel Energia, Eni e Sen”

Codici: “Diffida inibitoria nei confronti di Enel Energia, Eni e Sen”

codici

Codici: “Diffida inibitoria nei confronti di Enel Energia, Eni e Sen, le società ora devono rimborsare i consumatori

Riceviamo dall’Associazione Codici e pubblichiamo: Una vittoria per i consumatori, che conferma le segnalazioni fatte dall’associazione. Questo il giudizio di Codici in merito alla sanzione da 12,5 milioni di euro inflitta dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nei confronti di Enel Energia (4 milioni di euro), Servizio Elettrico Nazionale (3,5 milioni di euro) ed Eni Gas e Luce (5 milioni di euro) per l’ingiustificato rigetto delle istanze di prescrizione biennale presentate dagli utenti, a causa della tardiva fatturazione dei consumi di luce e gas, senza elementi idonei a dimostrare che il ritardo fosse una loro responsabilità.

“La chiusura dei procedimenti istruttori avviati dall’Autorità – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – dimostra la validità delle nostre denunce e, al tempo stesso, il comportamento scorretto posto in essere dalle tre società. Dopo l’introduzione con la Legge di Bilancio 2018 della possibilità di eccepire la prescrizione biennale dei crediti vantati dagli operatori del settore energetico per quanto riguarda consumi di luce e gas pluriennali fatturati tardivamente, abbiamo ricevuto le segnalazioni di diversi consumatori che lamentavano il mancato accoglimento da parte di Enel Energia, Sen ed Eni Gas e Luce delle domande. Un rifiuto accompagnato dal pagamento di crediti prescritti. È stata contestata agli utenti la mancata lettura dei contatori, quando in realtà non ci sono documenti che testimoniano i tentativi sostenuti dalle società. Un comportamento grave ed inaccettabile, su cui abbiamo avviato una campagna di assistenza ai consumatori, che non finisce qui. Abbiamo, infatti, inviato una diffida inibitoria alle tre società, che, alla luce di queste sanzioni, devono decisamente cambiare registro, adottando un comportamento rispettoso delle norme e dei consumatori. Continueremo a vigilare sulla vicenda affinché agli utenti venga riconosciuto il rimborso dei pagamenti già effettuati a titolo di indebito conguaglio, entro tre mesi, come previsto dalla legge”.

Quello delle bollette è uno dei settori su cui l’associazione Codici fornisce da anni un servizio di tutela per i consumatori. In caso di conti che non tornano, di società che non rispondono alle richieste degli utenti o di problemi con i rimborsi, è possibile fare una segnalazione a segreteria.sportello@codici.org oppure al numero 06.55.71.996.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *