lunedì, Novembre 29, 2021
Home > Lazio > Roma, protesta dei 270 lavoratori a rischio: Ama chiederà la proroga delle procedure di licenziamento

Roma, protesta dei 270 lavoratori a rischio: Ama chiederà la proroga delle procedure di licenziamento

roma

ROMA – Riceviamo e pubblichiamo: “Dopo una lunga giornata sotto la sede di Ama, e dopo aver aspettato che si svolgesse il Cda di Roma Multiservizi, alle 17:00 di ieri si è tenuto l’incontro con l’amministratore unico di Ama spa Stefano Zaghis. Ama si è impegnata a chiedere formalmente a Multiservizi, e tramite lei all’Ati, la proroga delle procedure di licenziamento, tenuto conto del fatto che la Regione Lazio in altri casi analoghi ha prolungato la decorrenza dei termini, e a rinnovare la richesta di attivazione degli ammortizzatori sociali, per permettere di affrontare la discussione sulle possibili soluzioni ancora in campo.


Ci è stata confermata la convocazione per martedì del tavolo in Campidoglio. Se entro domani (oggi per chi legge ndr) non avremo notizie in merito alla proroga (in particolare rispetto alla convocazione in Regione per la procedura amministrativa su Isam) e alla sospensiva sulle lettere inviate ai dipendenti di Multiservizi, conferemo la manifestatione in Campidoglio per lunedì. Resta ferma la nostra intenzione di agire per le vie legali e di ottenere la sospensiva anche per le lettere di licenziamento già inviate ai lavoratori di Sea. Naturalmente vi aggiorneremo costantemente e vi invieremo la lettera di Ama non appena la riceveremo”.


Fp Cgil

Nota di redazione: i lavoratori sono auto-organizzati e stanno dando luogo alle iniziative in maniera autonoma, rischiando multe e denunce. La Ggil è il sindacato che in questo momento si è esposto sostenendo le proteste che, in ogni caso, nascono dal coordinamento i questi 270 lavoratori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net