sabato, Novembre 27, 2021
Home > Sport in Pillole > Samb: immeritata sconfitta dei rossoblu al Recchioni, battuti dalla Fermana 1-0

Samb: immeritata sconfitta dei rossoblu al Recchioni, battuti dalla Fermana 1-0

samb

Sport, Samb: immeritata sconfitta dei rossoblu al Recchioni, battuti dalla Fermana 1-0

di Marco De Berardinis

Rete decisiva segnata da Neglia su rigore ad inizio di ripresa. Espulsi nel finale Botta e  il tecnico Cornacchini. Strascichi polemici a fine gara

Sconfitta immeritata della Samb, battuta 1-0 al Recchioni da una Fermana rinunciataria e spigolosa, soprattutto dopo essere passata in vantaggio. Nonostante la sconfitta, i ragazzi di Zironelli hanno condotto le operazioni di gioco sia nel primo tempo che nella ripresa. Nella ripresa rivieraschi vicini in più di una occasione al pari.

Contro i canarini il tecnico Zironelli, che doveva fare a meno degli infortunati Lavilla, Maxi Lopez e Shaka Mawuli, effettuava un mini turn over rispetto alla gara di Gubbio, nello specifico, Biondi e Di Pasquale prendevano il posto rispettivamente di Cristini ed Enrici nei tre di difesa, a centrocampo D’Angelo sostituiva lo squalificato De Ciancio, mentre optava per il doppio trequartista e cioè per il 3-4-2-1 rispetto al 3-4-1-2 di sabato scorso contro il Gubbio inserendo al fianco di Botta, Chacon dietro alla punta Lescano; panchina per i nuovi arrivati Lombardo e Padovan.

In casa canarina mister Cornacchini confermava per otto undicesimi la formazione che aveva pareggiato contro il Sudtirol sabato scorso, nello specifico, l’ex Massolo prendeva il posto dello squalificato Ginestra tra i pali, Sperotto quello di Mordini nei quattro di difesa, mentre a centrocampo Graziano sostituiva Grossi, veniva confermato il 4-4-2; panchina per il nuovo arrivato Cais.

PRIMO TEMPO

Partivano subito forte le due squadre senza tanti tatticismi pensando più ad offendere che a difendersi, anche se l’inizio gara era nervoso con gioco continuamente spezzettato, come spesso è capitato in passato vista l’aria di derby. Al 1′ ci provavano subito i rivieraschi con Angiulli che provava a sorprendere Massolo con una conclusione da metà campo,la palla terminava però fuori. All’8′ D’Ambrosio anticipava Neglia ma perdeva la sfera sul contrasto con Graziano, che provava a servire Cognini, Biondi anticipava tutti e allontanava.

Al 16′ Sperotto vinceva il contrasto con D’Angelo e provava ad entrare in area, ma Biondi lo fermava; sulla ripartenza lo stesso D’Angelo serviva in verticale Botta, che si trascinava la palla fuori. Al 18′ su angolo battuto da Iotti, Cognini arrivava prima di tutti sulla sfera ma sparava alto. Al 21′ Botta riceveva sulla trequarti, saltava di  netto Sperotto e provava l’uno-due con Lescano, ma veniva anticipato al momento del tiro da Manetta.

La partita era gradevole anche se un con un po’ di nervosismo in campo, con le due squadre che non si tiravano certo indietro nel proporre azioni offensive, ma con i rossoblu più propositivi. Al 32′ errore in disimpegno dei canarini, Lescano cercava di approfittarne catapultandosi sulla palla, ma Manetta si disinteressava della stessa e lo atterrava. Giallo per il difensore canarino.

Al 33′ punizione dalla trequarti di Botta per Di Pasquale, che di testa anticipava tutti, grande la risposta dell’ex Massolo. Al 36′ bella azione di prima dei rossoblu, che facevano scorrere la palla in orizzontale fino a Fazzi, che metteva in mezzo, Scrosta deviava in corner. Al 44′ Fazzi riceveva sulla destra, tagliava verso l’interno e appoggiava centralmente per Botta, che serviva verticalmente per Angiulli, che veniva atterrato alle spalle da Urbinati, l’arbitro decretava una punizione per i rossoblu. Sulla palla andava Botta, che disegna una traiettoria molto insidiosa, Massolo respingeva.

Allo scadere lancio di Di Pasquale per Lescano, che faceva da torre per Chacon, il trequartista restituiva al compagno di tacco, ma la conclusione di Lescano finiva a lato. Poco dopo l’arbitro mandava le due squadre negli spogliatoi sul risultato di parità. Più Samb che Fermana nei primi quarantacinque minuti di gioco. Fermana 0 – Samb 0.

SECONDO TEMPO

Neanche il tempo di posizionarsi di nuovo in campo da parte delle due formazioni, che i canarini si procuravano un calcio di rigore. Correva il minuto 48, su una palla persa in difesa dai rossoblu, ne approfittava Neglia che serviva in area per Cognini, lasciato libero da D’Ambrosio, sulla palla si buttava Nobile che atterrava l’attaccante canarino, per l’arbitro non vi erano dubbi, rigore per la Fermana. Sulla sfera andava Neglia che spiazzava Nobile e infilava in rete la sfera. Fermana 1 – Samb 0.

Come morsi da una tarantola, i rossoblu, sotto di un goal, si catapultavano in avanti ed iniziavano ad attaccare, ma i canarini facevano muro al limite dell’area per cui era difficile penetrare la munita retroguardia degli uomini di Cornacchini. Al 58′ Zironelli effettuava un doppio cambio: fuori Chacon e Trillò, dentro Bacio Terracino e il neo acquisto Padovan, con il modulo che passava dal 3-4-2-1 al 4-4-2, con Lescano e Padovan terminali offensivi.

Al 64′ punizione dalla trequarti di Botta per Di Pasquale che però veniva anticipato dall’uscita tempestiva di Massolo. Tre minuti più tardi Lescano serviva Botta che saltava Mordini, evitava il raddoppio di Scrosta e appoggiava per D’Angelo, il centrocampista metteva in mezzo, ma Urbinati respinge con il braccio. Il tocco di mano del difensore gialloblu era al limite dell’area e l’arbitro assegnava la punizione, poi tirata alta da Botta.

Al 73′ D’Angelo saltava Urbinati con un sombrero e appoggiava in verticale per Padovan, che evitava un avversario e allargava per Bacio Terracino; l’esterno evitava due avversari e metteva in mezzo per Lescano, anticipato dai difensori canarini. Sulla ribattuta arrivava D’Angelo che però mandava sul fondo la sfera da buona posizione. I rossoblu attaccavano a pieno organico alla ricerca del pari, la Fermana era rintanata nei propri sedici metri e agiva soltanto di rimessa.

Al 77′ i canarini uscivano dalla propria area e partivano in contropiede, Neglia andava alla conclusione ma Nobile respingeva con i pugni; sul capovolgimento di fronte bella iniziativa di Botta, ma il suo cross veniva respinto dalla difesa di casa. Al minuto 82 cross di Biondi per Padovan, che provava la spizzata che veniva respinta, sul pallone arrivava Angiulli che veniva falciato da De Pascalis. Sulla palla andava Botta, che metteva in mezzo per D’Ambrosio, l’ex rossoblu Massolo compiva un vero e proprio miracolo respingendo la sfera che sembrava destinata in porta.

Al 92’ su un contrasto aereo tra Botta e Manetta, l’arbitro mostrava il secondo giallo al fantasista rossoblu che dunque veniva espulso. Uscendo dal campo lo stesso numero dieci discuteva con il tecnico dei canarini Cornacchini, già ammonito, espulso a sua volta.

Al 96’ su l’ultima azione offensiva dei rossoblu, con la palla arrivava ai piedi di Padovan al centro dell’area di rigore; l’attaccante veniva trattenuto vistosamente alle spalle da Manetta e cadeva a terra chiedendo il calcio di rigore, ma l’arbitro assegnava una rimessa dal fondo. Dopo qualche istante arrivava il triplice fischio dell’arbitro che decretava così una immeritata sconfitta per gli uomini di Zironeelli. Fermana 1 – Samb 0.

Questo il tabellino della gara Fermana – Sambenedettese

FERMANA (4-4-2): Ginestra; De Pascalis, Manetta, Scrosta, Sperotto (46’ Mordini); Iotti (92’ Grbac), Urbinati, Graziano, D’Anna (60’ Palmieri); Neglia (85’ Bonetto), Cognigni. A disp.: Colombo, Manzi, Cais, Boateng, Cremona, Grossi, Rossoni, Demirovic. All.: Giovanni Cornacchini

SAMBENEDETTESE (3-4-2-1): Nobile; Biondi, D’Ambrosio ©, Di Pasquale (73’ Liporace); Fazzi (88’ Lombardo), D’Angelo (88’ Mehmetaj), Angiulli, Trillò (58’ Padovan); Botta, Chacon (58’ Bacio Terracino); Lescano. A disp.: Laborda, Fusco, Enrici, Cristini, Serafino, De Goicoechea. All.: Mauro Zironelli

ARBITRO: Nicolò Marini di Trieste. Giudici di linea: S. Biffi/D. Conti. Quarto Uff.: W. Villa

NOTE: Pomeriggio soleggiato, temperatura 14° C. circa, terreno di gioco in buone condizioni. Fermana in casacca gialla e pantaloncini blu, Samb in completo rosso. Gara a porte chiuse.

MARCATORI:  48’ Neglia su r. (F.)

AMMONITI: 32’ Manetta (F.), 68’ Urbinati (F.), 76’ Botta (S.), 82’ De Pacalis (F.), 86’ Cornacchini (F.), 92’ Botta (S.), 94’ Cognigni (F.)

ESPULSI:  92’ Botta (S.), 92’ Cornacchini (F.)

ANGOLI: 2 – 5

RECUPERO: 0’ 1° T. – 6’ 2° T.