lunedì, Ottobre 25, 2021
Home > Marche > Incendio di Castel di Lama generato da un corto circuito

Incendio di Castel di Lama generato da un corto circuito

incendio

Incendio di Castel di Lama generato da un corto circuito. Antonini: “Il Direttore dell’Arpa Marche ha assicurato la presenza di un campionatore di aria”

CASTEL DI LAMA – È divampato a causa di un corto circuito l’incendio che ieri ha interessato un capannone di 8.000 mq, destinato al mangime per animali e varie attrezzature.

A preoccupare i Vigili del Fuoco, provenienti da Fermo, Teramo, Macerata e Ancona, durante le operazioni di spegnimento, è stata la presenza di un impianto fotovoltaico istallato sul tetto che poteva coinvolgere anche i capannoni vicini.

Riguardo a questo fatto, il consigliere regionale, Andrea Maria Antonini, comunica: “Incendio tra Villa Sant’Antonio e Castel di Lama: la Regione è intervenuta prontamente col proprio servizio Arpa Marche, che ha individuato la causa in un probabile corto circuito sul tetto di un capannone coperto da pannelli fotovoltaici. Ho contattato il Direttore della Arpa Marche dr Marchetti il quale mi ha assicurato la presenza a partire dal tardo pomeriggio di un campionatore di aria ad alto volume per analizzare le particelle sospese e valutarne la pericolosità. Nella giornata di oggi sono previsti ulteriori interventi per il campionamento di suolo nelle aree adiacenti la struttura interessata dall’evento”.

Elisa Cinquepalmi

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net