martedì, Aprile 20, 2021
Home > Abruzzo > Asl Teramo, le nuove misure di sicurezza per affrontare l’aumento dei contagi

Asl Teramo, le nuove misure di sicurezza per affrontare l’aumento dei contagi

asl

Asl Teramo, le nuove misure di sicurezza per affrontare l’aumento dei contagi

TERAMO – L’evoluzione deli’andamento dei contagi nel panorama nazionale e i provvedimenti che il Governo centrale e la Regione Abruzzo stanno adottando sono stati l’oggetto  di un vertice che si è ieri mattina alla Asl di Teramo.

Anche in provincia di Teramo, come in altri territori italiani, da qualche giorno si assiste a una lieve risalita dei ricoveri _ ieri mattina erano 142, dato aggiornato alle 9 _e di conseguenza la Asl ha adottato dei provvedimenti per rispondere tempestivamente a un eventuale e ulteriore mutamento della situazione. Il gruppo di lavoro coordinato dal direttore generale, a cui hanno partecipato anche il direttore sanitario generale, la direzione sanitaria di presidio, il coordinatore dei reparti Covid e il capo del dipartimento  cardio-toraco-vascolare ha deciso che in tutti i quattro ospedali  per una settimana saranno garantiti solo i ricoveri urgenti e che si procederà solo a interventi salvavita e su  patologie oncologiche. Viene invece garantita come di routine l’attività ambulatoriale, con un ulteriore innalzamento delle misure di sicurezza.

Ulteriori decisioni saranno prese dall’Unità di crisi che sarà convocata la prossima settimana.

“Stiamo adottando misure per metterci nelle condizioni di far fronte a un eventuale _ anche se speriamo infondato _ arrivo della cosiddetta terza ondata”, commenta il direttore generale Maurizio Di Giosia, “tenendo presente che il coronavirus è un nemico invisibile e decide lui quando si manifesta”.

Intanto le misure di contenimento del focolaio attivo da una settimana in ospedale continuano a dare risultati: sono solo due i nuovi contagi registrati, emersi dai tamponi eseguiti giornalmente nei reparti con pazienti positivi e ogni tre giorni negli altri, a fronte dei 503 tamponi processati ieri dal laboratorio Covid del Sit al Mazzini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *