lunedì, Aprile 12, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Italia Sì” del 13 marzo alle 16.45 su Rai 1: il podio

Anticipazioni per “Italia Sì” del 13 marzo alle 16.45 su Rai 1: il podio

italia sì

Anticipazioni per “Italia Sì” con Marco Liorni del 13 marzo alle 16.45 su Rai 1: il podio

(none)

Torna il podio di ItaliaSì! su Rai1

Nuovo appuntamento, sabato 13 marzo alle 16.45 su Rai1 con ItaliaSì!, la trasmissione con il podio, condotta da Marco Liorni. Al suo fianco vari personaggi dello spettacolo e della cultura si metteranno in gioco confrontandosi sui temi delle persone comuni e grazie al loro spirito a volte allegro e a volte brusco, conquisteranno il pubblico in collegamento e quello a casa. Al centro della scena il podio di ItaliaSì dove chiunque può salire e dire qualcosa a tutti. La vera innovazione di questo programma è andare oltre le persone, mettendo in primo piano “un’esperienza” portata finalmente alla ribalta.
Nella puntata di ItaliaSì: podio a Paola per parlare di scandali e di un grande amore, un amore durato una vita, quello del suo papà e della sua mamma; Luca Lombardo, il trasformista che si è esibito per tutto il Festival di Sanremo al fianco del gruppo Lo Stato Sociale; da Gela in Sicilia Fortunato, grande fan ed esperto di Montalbano, che interverrà in difesa del celebre commissario dopo le critiche dei social per la rottura del suo fidanzamento; Justine Mattera risponderà alle osservazioni di chi l’ha criticata per le foto da lei pubblicate sul suo profilo social; Fausto, il tabaccaio, vuole sapere che fine ha fatto il biglietto ad estrazione istantanea che mancava.
Si affronteranno anche tematiche delicate, che accendono e dividono gli animi del pubblico portando in alcuni casi a duri confronti. Sul podio Paolo, truffato perché ha firmato senza leggere le 25 pagine scritte fitte del contratto. Si parlerà di Covid, dando buone notizie con podi fisici e virtuali: questa settimana, il provvedimento dell’Aifa che sospende un lotto di vaccini Astrazeneca. Poi i furbetti dei vaccini e delle categorie che per colpa di questo fenomeno sono state penalizzate.
Sul podio di ItaliaSì salirà poi Roberta, la cassiera di un supermercato: durante il lockdown lei e i suoi colleghi hanno vissuto in trincea tenendo aperti non solo i supermercati ma, a bene vedere, l’Italia intera. Ora sono stati dimenticati e Roberta racconterà la sua storia. 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *