venerdì, Aprile 16, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film di animazione stasera in TV: “Pets – Vita da animali” sabato 13 marzo 2021

Il film di animazione stasera in TV: “Pets – Vita da animali” sabato 13 marzo 2021

film pets

Il film di animazione stasera in TV: “Pets – Vita da animali” sabato 13 marzo 2021 alle 21:20 su Italia 1

Pets – Vita da animali (The Secret Life of Pets) è un film d’animazione del 2016 diretto da Chris Renaud e Yarrow Cheney, prodotto da Illumination Entertainment.

«Vi siete mai chiesti cosa fanno i vostri animali quando non siete in casa?»
(Tagline del film)
Pets - Vita da Animali teaser trailer screenshot.jpg

Max è un tenero cagnolino che vive a New York con la sua padrona Katie, a cui vuole molto bene. Quando Katie va al lavoro, Max passa le sue giornate con gli altri animali domestici che abitano nel suo condominio, attendendo con ansia il rientro della padrona. Un giorno Katie rincasa con Duke, un enorme cane peloso, prelevato dal canile locale. Duke si dimostra subito affettuoso e disposto a coabitare, ma a Max la cosa non piace e cerca di convincere Katie a sbarazzarsi di lui. Quest’ultimo, scoperta la cosa, cambia atteggiamento e si dimostra a sua volta ostile verso Max.

Il giorno dopo Duke, nel tentativo di afferrare Norman, un porcellino d’India amico di Max, rompe un vaso. Max, seguendo il consiglio di Chloe, una sua amica gatta, usa la cosa a suo vantaggio e inizia a mettere a soqquadro la casa, ricattando Duke: lui dovrà fare tutto quello che gli dice Max, altrimenti lo farà cacciare. Duke è costretto ad accettare e da quel momento Max si dimostra autoritario e scortese nei suoi confronti. Un giorno i due vengono portati al parco da un dog-sitter, che però dimentica di togliere il guinzaglio a Max. Appena l’umano non guarda, Duke, stufo del comportamento di Max nei suoi confronti, porta Max lontano dal parco tirandolo per il collare e lo scaraventa dentro un bidone dell’immondizia. Prima che Duke possa dileguarsi, i due vengono circondati da un gruppo di gatti randagi, che riescono a strappare loro i collari e sono sul punto di aggredirli, quando vengono raggiunti da due accalappiacani. I randagi fuggono, ma Max e Duke vengono acciuffatti.

Durante il tragitto verso il canile, il veicolo degli accalappiacani viene preso d’assalto da un gruppo di animali guidato da Nevosetto, un coniglietto bianco isterico e autoritario che odia gli umani: gli animali riescono a impossessarsi del furgone, liberando un loro compagno. Millantando il fatto di odiare a loro volta gli esseri umani, Max e Duke riescono a convincere Nevosetto a portarli con loro e tutti insieme si dirigono alle fogne. Una volta lì, Max e Duke scoprono che Nevosetto è il capo di una segreta banda di animali randagi di specie diverse tra loro che odiano gli umani perché sono stati da loro abbandonati. Nevosetto vuole far entrare nella sua banda anche Max e Duke e li sottopone a un rito di iniziazione: i due dovranno essere marchiati dal morso di una vipera. Mentre Max sta per essere marchiato, i randagi che avevano tolto i collari ai due cani rivelano a Nevosetto che i due sono semplici animali domestici, e il coniglio ordina ai suoi compagni di eliminare i due. Duke si erge in difesa di Max, e nel combattimento la vipera finisce schiacciata da un ammasso di mattoni e muore. Max e Duke, costretti alla fuga, raggiungono il sistema fognario e, seguendo i condotti, riescono a raggiungere lo sbocco in mare, salvandosi salendo su un battello diretto a Brooklyn.

Nel frattempo Gidget, una cagnetta vicina di casa di Max, del quale è segretamente innamorata, si accorge della sua assenza e organizza un gruppo di salvataggio composto da sé stessa, Chloe, i cani Buddy e Mel, il parrochetto Pisellino e il falco Tiberius. Gli animali vanno da Nonnotto, un basset hound vecchio e con le zampe posteriori paralizzate, che li conduce in giro per la città sulle tracce di Max e Duke. Max e Duke, nel frattempo, raggiungono un negozio di salsicce, dove si rifocillano, mangiando fino a essere sazi e riuscendo definitivamente a fare amicizia. Dopo aver mangiato, Duke rivela a Max di aver avuto un altro padrone in passato e di essere finito al canile perché si era allontanato da lui per sbaglio. Max, commosso e colpito dall’affetto che Duke prova per il suo vecchio padrone, decide di accompagnare l’amico da lui. Una volta recatisi nella casa dove Duke alloggiava, scoprono che il vecchio padrone è morto. Deluso e rattristato dalla cosa, Duke si arrabbia con Max, accusandolo di averlo portato lì solo per sbarazzarsi di lui. Max, offeso dalle sue parole, si allontana, ma viene catturato dagli accalappiacani. Duke salva l’amico, venendo però rinchiuso al suo posto. Max si lancia subito all’inseguimento del furgone per salvare Duke, ma viene intercettato da Nevosetto, che con i suoi compagni vuole ucciderlo per vendicare la vipera. Gli accalappiacani si accorgono di loro e li prendono tutti, tranne Max e Nevosetto, i quali, malgrado tutto, sono costretti ad allearsi per salvare i loro amici.

Max e Nevosetto rubano un autobus e riescono a raggiungere il camion degli accalappiacani, che – speronato dai due – finisce fuori strada e precipita dal ponte di Brooklyn. Gli amici di Nevosetto riescono a fuggire, ma Duke resta intrappolato nel camion. Max vorrebbe salvarlo, ma viene circondato dagli amici di Nevosetto, che lo credono responsabile della morte del loro capo, che nello schianto dei due mezzi ha perso i sensi e sembra morto. Per Max sembra la fine, ma proprio allora arrivano Gidget e gli altri, che riescono a mettere fuori combattimento gli amici di Nevosetto. Max si getta nel camion per salvare Duke, e con l’aiuto di Nevosetto riesce nell’intento, liberando Duke. Raggiunta la superficie, tutti gli animali rubano un taxi, con il quale tornano nel palazzo dove abitano Max e gli altri. Prima di rientrare, Max e Gidget si confessano i rispettivi sentimenti, diventando una coppia. Gli animali tornano nei rispettivi appartamenti, mentre Nevosetto e i suoi si allontanano per tornare nelle fogne; prima di ritirarsi gli animali vengono raggiunti da una bambina, che, affascinata da Nevosetto, decide di prenderlo con sé. Il coniglio, malgrado l’iniziale diffidenza, acconsente e, felice, si allontana con la nuova padrona.

Max e Duke rientrano nel loro appartamento appena un momento prima che Katie torni a casa. Nel finale, tutti e tre si mettono sulle scale a guardare i cieli di New York e Max, ormai affezionatosi a Duke, gli dà il benvenuto in famiglia.

Nella scena contenuta nei titoli di coda, si assiste all’arrivo di Mel e Buddy alla festa che si sta svolgendo a casa di Leonardo, il barboncino appassionato di musica metal, che ha invitato sia gli animali domestici della zona che quelli delle fogne. Quando il padrone del barboncino ritorna, tutti gli invitati si nascondono, ma vengono poi inevitabilmente scoperti dopo che il pavimento del piano superiore dove si trovavano crolla proprio dinanzi all’uomo spaventato.

Personaggi

  • Max: è un piccolo cane bianco con delle chiazze marroncine di razza Jack Russell terrier che vive a New York. La sua padrona è Katie, che lo trovò in una scatola sul marciapiede quando era un cucciolo. Il rapporto tra Katie e Max era perfetto fino a quando la padrona di Max torna a casa in compagnia di un grosso cane marrone meticcio di nome Duke. Inizialmente Max è contrario al fatto di tenere Duke ma dopo numerose avventure passate insieme sulle strade di New York i due si accettano e vivono felici insieme alla loro padrona Katie. È viziato, arrogante e autoritario, ma anche tenero, gentile, socievole, timido, coraggioso, di buon cuore e intelligente. Nella versione originale è doppiato da Louis C.K. mentre in italiano da Alessandro Cattelan.
  • Duke: è un grosso meticcio con il pelo lungo e marrone. Prima che venisse adottato da Katie viveva con un signore anziano che lo aveva comprato in un negozio di animali e si prendeva cura di lui. Un giorno Duke inseguendo una farfalla si perse e venne portato in canile. Duke racconta a Max del suo padrone e i due cani decidono di ritrovare la vecchia casa del meticcio. Arrivati sul luogo Duke nota che la casa è cambiata e chiedono informazioni al gatto sdraiato nella veranda dell’abitazione. Il gatto dice a Duke che il suo vecchio padrone era morto e che ora qui vive un’altra famiglia. Mentre tutto ciò accade una macchina si parcheggia nel cortile dell’abitazione e Duke comincia ad abbaiare per difendere casa sua. La famiglia chiama gli accalappiacani i quali catturano Duke che si era sacrificato per salvare Max dal canile. È prepotente, pigro e intimidatorio ma di buon cuore, leale e altruista. Nella versione originale è doppiato da Eric Stonestreet mentre in italiano da Pasquale Petrolo.
  • Gidget: è una cagnolina bianca di razza Pomerania, fanatica delle telenovelas e segretamente innamorata di Max (i due cani abitano in due edifici affiancati). È molto simpatica, romantica e apparentemente innocua, ma quando serve si rivela tanto combattiva e determinata che nessuno riesce a fermarla. È lei la prima a capire che a Max è successo qualcosa, dopo aver visto una puntata della sua telenovela preferita.
  • Chloe: è una gatta soriana obesa e dal carattere pigro, apatico, sarcastico e indifferente, amica di Max, Mel, Buddy, Chloe e Pisellino. Inizialmente sembra disinteressarsi di tutto e di tutti, ma anche lei prenderà parte al gruppo di ricerca per trovare Max e Duke.
  • Mel: è un carlino grasso e iperattivo, amico di Max. Ha un’antipatia per gli scoiattoli.
  • Buddy: è un bassotto amico di Max. Al contrario di Mel, che è istintivo ed iperattivo, Buddy è più calmo e riflessivo.
  • Nevosetto (Snowball): è un coniglio bianco che, abbandonato dal suo padrone (un mago e illusionista) decide di muovere guerra a tutti gli esseri umani fondando così un gruppo per animali abbandonati dai loro padroni che attendono trepidanti la loro vendetta. Anche se è autoritario e misantropo, tiene molto ai suoi amici. Antagonista di Max e Duke per quasi tutto il film, alla fine è disposto ad allearsi e riappacificarsi con Max per salvare Duke e Tatuaggio.
  • Tatuaggio (Tattoo): è un maiale con dei piercing e vari tatuaggi in quanto apparteneva ad un tatuatore che lo ha poi abbandonato perché non sapeva più dove disegnargli altri tatuaggi.
  • Tiberius: è un falchetto che vive in una gabbia sul tetto dello stabile di Max e Duke, viene liberato ed ingaggiato da Gidget per aiutarla a ritrovare Max. Sebbene sia costantemente tentato di mangiare altri animali perché predatore per istinto, ha in fondo un animo sensibile.
  • Nonnotto (Pops): è un basset hound presbite e con le zampe posteriori paralizzate, esperto conoscitore delle fogne di New York, che aiuta Gidget e i suoi amici a cercare Max e Duke. È un amico di Buddy e si prende una cotta per Chloe, arrivando a citare la battuta di chiusura di A qualcuno piace caldo.
  • Pisellino (Sweet Pea): è un parrocchetto ondulato, è il più piccolo del gruppo e l’unico che non parla. Come tutti gli amici di Max, anche lui vive nello stesso edificio.
  • Norman: è un porcellino d’India amico di Max, molto gentile e divertente. Si é perso da un po’ e cerca continuamente di ritrovare il suo appartamento, aggirandosi per i condotti del condominio. Raggiungerà il suo obbiettivo solo alla fine del film.
  • Leonardo: è un barbone all’apparenza ordinato e impettito che vive nell’ultimo piano dello stabile di Max. Sembra avere una passione per il metal in quanto non appena il suo padrone se ne va, si mette ad ascoltare canzoni dei System of a Down o di altri artisti simili, mettendosi anche a ballare.

Regia di Chris Renaud e Yarrow Cheney

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *