lunedì, Aprile 12, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Georges Feydeau del 25 marzo alle 16.30 su Rai 5: “Pendaglio da forca”

Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Georges Feydeau del 25 marzo alle 16.30 su Rai 5: “Pendaglio da forca”

pendaglio da forca

Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Georges Feydeau del 25 marzo alle 16.30 su Rai 5: “Pendaglio da forca”

Lucia Mosca on Twitter: "(Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di  Molière del 22 febbraio alle 15.45 su Rai 5: “Il misantropo”) Segui su: La  Notizia - https://t.co/OcN4KZlJWI… https://t.co/bUS2bZ9xXI"

Per il Grande Teatro in TV oggi pomeriggio giovedì 25 marzo alle 16.30 va in onda su Rai 5 il secondo atto unico della giornata “Pendaglio da forca” scritta da Georges Feydeau nel 1883 e messo in onda dalla Rai nel gennaio 1993 nella versione diretta da Marco Parodi ed andata in onda sulla Rai nel gennaio 1987. Gli interpreti dell’opera sono Andrea Giordana e Benedetta Buccellato.

Pendaglio da forca (Gibier de Potence) è una commedia in un atto di Georges Feydeau eseguita per la prima volta a Parigi, il 1 giugno 1883, al Cercle des Arts intimes.

La scena si svolge nella Parigi dell’epoca.

Un soggiorno ottagonale, da Plumard, mobili eleganti. – Porta sul retro che conduce al vestibolo. – A sinistra, in primo piano, un caminetto. – A destra, in primo piano, una porta che conduce agli appartamenti di Plumard. Nello spaccato a sinistra, una porta che conduce a un armadio scuro. – Nello spaccato a destra, una porta che conduce agli appartamenti di Pépita. – Tra la porta sul retro e lo spaccato di destra, una piccola console. – A destra, in primo piano, sul fronte del palco, un tavolo con un tappeto e quello che ti serve per scrivere. – A destra ea sinistra del tavolo, una sedia. – In primo piano a sinistra, davanti al palco, un’altra sedia. – Sul retro, su ogni lato della porta d’ingresso, una sedia. – Sul caminetto un impliabile righello di legno; contro il camino, un piccolo anello ad anello per bambini.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *