lunedì, Aprile 19, 2021
Home > Abruzzo > Santa Maria della Libera a Filetto e il rito dell’Incubatio

Santa Maria della Libera a Filetto e il rito dell’Incubatio

Santa Maria della Libera

Santa Maria della Libera a Filetto e il rito dell’Incubatio

CHIETI – A Filetto, il 21 novembre, viene solennemente festeggiata Santa Maria della Libera. Attualmente, il tempio di culto è un moderno santuario, edificato sulle fondamenta di un’antica chiesetta che custodiva l’immagine della Vergine Maria che nel 1799, secondo leggenda, respinse i soldati francesi. Qui si pratica l’Incubatio, cioè la pratica magico – religiosa, per cui la persona che deve avere un segnale o cerca un messaggio dalla divinità, passa una notte nel luogo sacro.

VEDI VIDEO

L’incubatio al Santuario della Madonna della Libera di Filetto (Ch)

Esiste una certa continuità culturale e religiosa che si è conservata nel tempo, da circa tre millenni, fra le genti che abitano la Penisola Italica ed in particolare l’Appennino, senza che la tranzizione dai culti romano – italici a quelli cristiani l’anno interrotta.

Per approfondire l’argomento si veda anche:  https://agenziastampaitalia.it/speciali-asi/speciale/56548-gli-antichi-riti-magico-religiosi-dell-incubatio-e-dell-ablutio

e anche: https://www.la-notizia.net/2021/04/06/roccamontepiano-i-riti-dell-ablutio-incubatio-nella-fonte-e-grotta-sacra/

oppure: https://www.la-notizia.net/2021/04/06/grotta-del-colle-a-rapino-uno-dei-siti-religiosi-piu-antichi-dabruzzo/

Cristiano Vignali

Tratto da Discovery Abruzzo Magazine

Cristiano Vignali
Cristiano Vignali è un reporter freelance specializzato in articoli di approfondimento su storia, cultura, politica, curiosità e attualità. Collabora con diverse testate online di carattere internazionale e nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *