giovedì, Dicembre 2, 2021
Home > Italia > Da lunedì l’Italia è tutta gialla tranne che in Valle d’Aosta

Da lunedì l’Italia è tutta gialla tranne che in Valle d’Aosta

da lunedì

Da lunedì l’Italia è tutta gialla tranne che in Valle d’Aosta

L’Italia torna tutta in zona gialla tranne la valle d’Aosta, che resta arancione. L’ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, entrerà in vigore a partire da lunedì 17 maggio.

La pressione sui servizi ospedalieri è in diminuzione, sebbene rimanga ancora oltre la soglia critica in tre Regioni; la stima dell’indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici, rimane stabile e al di sotto della soglia epidemica.

Continua la diminuzione dell’incidenza sull’intero territorio nazionale che però resta ancora elevata, e non consente solo una gestione basata sul contenimento ovvero sull’identificazione dei casi e sul tracciamento dei loro contatti.

“La ormai prevalente circolazione in Italia – si legge sul sito del ministero della Salute – della variante B.1.1.7 (nota come variante inglese) e la presenza di altre varianti che possono eludere parzialmente la risposta immunitaria, richiede di continuare a mantenere particolare cautela e gradualità nella gestione dell’epidemia.

È ancora necessario, pertanto, ridurre il numero di nuovi casi anche attraverso le misure di mitigazione volte a ridurre la possibilità di aggregazione interpersonale e proseguire la campagna vaccinale per raggiungere rapidamente elevate coperture nella popolazione”.

Nel frattempo il ministro Roberto Speranza ha firmato un’ordinanza che semplifica l’accesso in Italia dai Paesi dell’Unione Europea e dell’area Schengen oltre che da Gran Bretagna e Israele: sarà sufficiente un tampone negativo. Con altra ordinanza si allarga la possibilità di ingresso in Italia con i voli Covid tested per chi proviene da Canada, Giappone, Emirati Arabi Uniti oltre che dagli Stati Uniti. Gli aeroporti abilitati sono ora quelli di Roma, Milano, Venezia e Napoli.Sono invece prorogate le misure restrittive relative al Brasile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net