lunedì, Luglio 26, 2021
Home > Marche > Turismo nelle Marche 2020: male ma meglio che nel resto d’Italia. I numeri per provincia

Turismo nelle Marche 2020: male ma meglio che nel resto d’Italia. I numeri per provincia

Turismo nelle Marche

Turismo nelle Marche 2020: male ma meglio che nel resto d’Italia. I numeri per provincia

Ancona – Com’era prevedibile l’industria del turismo nel 2020 ha avuto un crollo quantificabile nella metà delle presenze alberghiere rispetto al 2019, causa principalmente Pandemia da Covid-19. Tutte le province italiane sono state penalizzate e dunque tutte riportano il segno meno. In alcuni casi il calo è stato contenuto, mentre in altri si è verificato un crollo.

Ecco la situazione delle province marchigiane come riportato nell’Infondata del Sole24 Ore che ha rielaborato i dati Istat. A sorpresa la provincia meno penalizzata a livello turistico in Italia è stata Macerata. Non male anche le altre quattro province della regione, ma solo rispetto alle altre, perché come si diceva, la stagione è andata male in ogni caso. Ma ecco la tabella con i dati del turismo nelle Marche:

Macerata              -13%1° provincia in Italia
Ancona-27%5° provincia in Italia
Fermo-28%8° provincia in Italia
Pesaro/Urbino-29%10°provincia in Italia
Ascoli Piceno-32%13° provincia in Italia
Milano -72%Terzultima provincia in Italia
Roma-78%Penultima provincia in Italia
Firenze-79%Ultima provincia in Italia
Dati ISTAT

Altri centri che hanno contenuto il drastico calo sono Campobasso (-20%), L’Aquila (-24%), Belluno (-25%). Dati molto negativi invece a Napoli (-71%), Como (-64%), Cagliari, (-63%), Padova (-61%), Torino (-60%) e Bergamo (-59%).

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net