sabato, Ottobre 16, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per il Grande Teatro di George Bernard Shaw in TV del 31 agosto alle 15.45 su RAI 5: “La professione della signora Warren” con Franca Rame

Anticipazioni per il Grande Teatro di George Bernard Shaw in TV del 31 agosto alle 15.45 su RAI 5: “La professione della signora Warren” con Franca Rame

la signora warren

Anticipazioni per il Grande Teatro di George Bernard Shaw in TV del 31 agosto alle 15.45 su RAI 5: “La professione della signora Warren con Gabriele Ferzetti e Franca Rame

Anticipazioni per il Grande Teatro in TV di Molière del 3 luglio alle 16 su  Rai 5: “Il misantropo”

Per il Grande Teatro in TV in onda oggi pomeriggio martedì 31 agosto su Rai 5 alle 15.45 il dramma “La professione della signora Warren” di George Bernard Shaw nella versione trasmessa dalla RAI nel dicembre 1981 per la regia di Giorgio Albertazzi e l’interpretazione di Franca Rame e Gabriele Ferzetti.

La professione della signora Warren (Mrs. Warren’s Profession) è una commedia in quattro atti scritta da George Bernard Shaw nel 1893 facente parte della raccolta Commedie sgradevoli. L’opera fu rappresentata per la prima volta a Londra nel 1902 ma, messa al bando dalla censura, fu riproposta solo nel 1921. Il titolo si riferisce al fatto che la signora Warren faceva la tenutaria di case di tolleranza.

Trama

L’opera ha per protagonista la signora Warren, una prostituta, e la sua pudica figlia Vivie, a cui ha dato un posto al sole nella società. Vivie si è appena laureata in Matematica a Cambridge. La donna vorrebbe far sposare la figlia con un uomo di sua scelta, ma lei è già legata sentimentalmente a Frank Gardner, figlio del reverendo Samuel Gardner. Il religioso però è stato l’amante, e c’è la possibilità che i due giovani siano fratelli. La signora si giustifica con la figlia, nel tentativo di farle accettare la sua professione. La donna infatti ha deciso di sfruttare la prostituzione per poter dare un futuro migliore a sua figlia. Inizialmente la figlia è perplessa dalla posizione della mamma, ma poi le due paiono riavvicinarsi. La vana ricerca di una riconciliazione con la figlia si conclude nel finale quando Vivie scopre che la madre continua a gestire dei bordelli nonostante non ne abbia più bisogno. Vivian deciderà di intraprendere le sue scelte, in dissenso con i piani della madre. La giovane accetta un lavoro d’ufficio in città, lascia Frank e rinnega sua madre, che disperata, stava già pensando di poter invecchiare con sua figlia accanto.

Personaggi

  • Kitty Warren: una donna di mezza età, attraente ex prostituta, arricchitasi gestendo una serie di bordelli.
  • Il signor Praed: un amico della signora Warren, uomo di mezza età, buono e attraente.
  • Sir George Crofts: socio in affari della signora Warren. Uomo di mezza età appartenente all’alta classe.
  • Reverendo Samuel Gardner: religioso locale e (forse) padre biologico di Vivie.
  • Vivie Warren: la figlia della signora Warren, da poco laureata con il massimo dei voti.
  • Frank Gardner: figlio del reverendo Gardner.

Rappresentazioni

La prima di Mrs. Warren’s Profession è stata il 5 gennaio 1902 al New Lyric Club di Londra con Harley Granville-Barker (Frank Gardner) e Fanny Brough (Kitty Warren)[1].

La prima rappresentazione italiana è stata il 9 marzo 1909 al Teatro Argentina di Roma, dalla Compagnia Stabile Romana, con Elisa Berti Masi (Kitty Warren), Edvige Reinach (Vivie Warren), Giuseppe Masi (Crofts), Alfredo De Antoni (Gardner), Enrico Reinach (Praed)[2][3].

Adattamenti