venerdì, Dicembre 3, 2021
Home > Anticipazioni TV > Il film storico dopo pranzo in TV: “The Young Victoria” sabato 6 novembre 2021

Il film storico dopo pranzo in TV: “The Young Victoria” sabato 6 novembre 2021

young victoria

Il film storico dopo pranzo in TV: “The Young Victoria” sabato 6 novembre 2021 alle 14 su Rai Movie

The Young Victoria.jpg

The Young Victoria è un film del 2009 diretto da Jean-Marc Vallée ed interpretato da Emily Blunt, Rupert Friend e Paul Bettany.

Ambientato nei primi anni di regno della regina Vittoria del Regno Unito, interpretata da Emily Blunt, questo film storico è stato prodotto da Martin ScorseseGraham King e da Sarah Ferguson, ex-moglie di Andrea, duca di York, terzogenito della regina Elisabetta II.

Il film ha vinto un Premio Oscar nel 2010 per i migliori costumi, ad opera di Sandy Powell.

Il film segue piuttosto fedelmente la giovinezza della regina Vittoria, da un anno prima che salisse al trono sino alla nascita della sua primogenita. In particolar modo, viene sottolineato il rapporto con il marito, il principe Alberto che si pose a difesa della moglie mentre le venivano sparati due colpi di pistola.

Vittoria (Alexandrina VictoriaLondra24 maggio 1819 – Cowes22 gennaio 1901) è stata regina del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda dal 20 giugno 1837 e Imperatrice d’India dal 1876 fino alla sua morte. Il suo lunghissimo regno viene anche conosciuto come epoca vittoriana.

Vittoria era la figlia del principe Edoardoduca di Kent e Strathearn, quarto figlio del re Giorgio III. Sia il duca sia il re morirono nel 1820, e Vittoria crebbe sotto la supervisione di sua madre, la principessa tedesca Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld. Ereditò il trono a diciotto anni, dopo la morte senza discendenza legittima dei suoi tre zii paterni. Il Regno Unito era già in quell’epoca una monarchia parlamentare stabile, nella quale il sovrano aveva pochi poteri politici diretti. In privato, Vittoria cercò di influenzare il governo e la nomina dei ministri, in pubblico si convertì in un’icona nazionale e nella figura che incarnava il modello di forti valori e una personale morale tipica dell’epoca.

Si sposò con suo cugino, il principe Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha, nel 1840. I suoi nove figli e venti dei suoi quarantadue nipoti si sposarono con altri membri dell’aristocrazia e della nobiltà europea, unendole tra loro. Ciò le diede il soprannome di «nonna d’Europa». Dopo la morte di Alberto, nel 1861, Vittoria incominciò un lutto religioso in cui evitò di apparire in pubblico. Come risultato del suo isolamento il repubblicanesimo acquistò forza per un po’ di tempo. Nella seconda metà del suo regno, però, la sua popolarità aumentò, e i suoi giubilei d’oro e di diamante furono festeggiati in tutto il regno.

Il suo regno, durato 63 anni, sette mesi e due giorni, è il secondo più lungo di tutta la storia britannica, superato solo dalla sua trisnipote Elisabetta II, e si conosce come epoca vittoriana; fu un periodo di sviluppo industriale, culturale, politico, scientifico e militare nel Regno Unito e fu segnato dall’espansione dell’Impero britannico. Vittoria fu l’ultima sovrana britannica del Casato di Hannover, appartenendo il figlio e successore Edoardo VII alla casata del padre, Sassonia-Coburgo-Gotha.

Regia di Jean-Marc Vallée

Con  Emily Blunt, Rupert Friend e Paul Bettany

Fonte: WIKIPEDIA