domenica, Novembre 28, 2021
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Julius Caesar” di Battistelli del 20 novembre alle 21.15 su Rai 5: in prima assoluta dal Teatro dell’Opera di Roma

Anticipazioni per “Julius Caesar” di Battistelli del 20 novembre alle 21.15 su Rai 5: in prima assoluta dal Teatro dell’Opera di Roma

julius caesar

Anticipazioni per Julius Caesar di Battistelli del 20 novembre alle 21.15 su Rai 5: con la regia di Robert Carsen e la direzione di Daniele Gatti dal Teatro dell’Opera di Roma

(none)

È tratta da una delle più celebri tragedie di Shakespeare. È stata commissionata dal Teatro dell’Opera di Roma per inaugurare la stagione 2021/2022 a uno dei principali compositori viventi: Giorgio Battistelli.

È l’opera “Julius Caesar”, la cui prima esecuzione assoluta è proposta da Rai Cultura in diretta/differita sabato 20 novembre dalle 21.15 su Rai5.

La tragedia in musica su libretto di Ian Burton è proposta nell’allestimento del grande regista canadese Robert Carsen, Premio Abbiati 2020, che ha già firmato la regia di “Richard III” di Battistelli. Alla guida dell’Orchestra e del Coro del Teatro dell’Opera di Roma è chiamato il suo Direttore musicale Daniele Gatti.

Il cast vocale include Clive Bayley (Julius Caesar/ Fantasma di Julius Caesar), Elliot Madore (Brutus), Julian Hubbard (Cassius), Michael J. Scott (Casca), Scott Wilde (Decius / Dardanus / III Plebeo), Christopher Lemmings (Cinna / Marullus / Clitus), Dominic Sedgwick (Antony), Alexander Sprague (Octavius), Ruxandra Donose (Calpurnia), Hugo Hymas  (Lucius), Allen Boxer (Flavius/ Metellus/Messala/II Plebeo), Christopher Gillett  (Indovino/I Plebeo), Alessio Verna (Servo Di Cesare/ Tititnius/ Un Soldato) e Scott Wilde (Dardanus).

Le scene sono a cura di Radu Boruzescu, i costumi di Luis F. Carvalho e le luci di Robert Carsen e Peter Van Praet. Come di consueto Roberto Gabbiani istruisce il Coro del Teatro. Firma la regia televisiva Barbara Napolitano.

Giorgio Battistelli (Albano Laziale25 aprile 1953) è un compositore italiano.

Ha studiato con Giancarlo Bizzi, Claudio Annibaldi e Antonello Neri al Conservatorio Alfredo Casella dell’Aquila. Nel 1994 ha fondato con alcuni amici il gruppo di improvvisazione “Edgard Varèse” e l’ensemble strumentale “Beat ’72”. Dal 1985 al 1986 è stato ospite del “Deutscher Akademischer Austauschdienst” a Berlino. Nel 1990 ha vinto il premio SIAE per la lirica e nel 1993 il Premio “Cervo” per la musica contemporanea.

Svolge parallelamente all’attività compositiva quella di organizzatore musicale. È stato direttore artistico del Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, dell’Orchestra regionale toscana, dell’Accademia Filarmonica Romana, della sezione musica della Biennale di Venezia. Dal 2015 al 2017 è stato Direttore artistico del Teatro dell’Opera di Roma, affiancando Alessio Vlad, con incarico specifico per la musica contemporanea e per la stagione sinfonica.

È accademico effettivo dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e direttore artistico dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento e del Festival Puccini di Torre del Lago Puccini.

Il 12 novembre 2021 viene annunciato che Battistelli riceverà all’interno della Biennale di Venezia durante il 66. Festival Internazionale di Musica Contemporanea, il Leone d’Oro alla carriera “per il suo lavoro di teatri musicale sperimentale e la sua intenza produzione operistica, realizzata dalle più importanti istituzioni europee”.

Nell’autunno del 2021 una sua opera (Julius Caesar su libretto di Ian Burton) apre la stagione del Teatro dell’Opera di Roma con la direzione di Daniele Gatti e la regia di Robert Carsen. È la prima volta, in tempi recenti, che il Teatro Costanzi inaugura la sua stagione con un’opera del proprio tempo.

Le sue musiche sono edite da Ricordi.

Opere