domenica, Gennaio 23, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 28 novembre alle 8.40 su Rai 1: è bello essere anziani

Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 28 novembre alle 8.40 su Rai 1: è bello essere anziani

sulla via di damasco

Anticipazioni per “Sulla via di Damasco” del 28 novembre alle 8.40 su Rai 1: è bello essere anziani

(none)

Su Rai 2, conduce Eva Crosetto: la malattia come occasione di cambiamento e rinascita e ospite il professor Pierdante Piccioni, la cui vicenda ha ispirato la fiction “Doc – nelle tue mani” 

Mentre la quarta ondata dilaga in Europa, tornano anche le domande sul senso della malattia. Se ne parla a “Sulla Via di Damasco”, il programma di Vito Sidoti, domenica 28 novembre alle 8.40 su Rai2, in compagnia di un medico, la cui storia personale ha ispirato la fiction “Doc – Nelle tue mani”: il prof. Pierdante Piccioni.

Dietro quel personaggio di finzione c’è una persona vera che ha dato un significato al trauma della sua malattia, recuperando una nuova coscienza di sé, più empatica e più aperta ai bisogni degli ultimi. Attraverso alcune immagini della serie di Rai1, il medico del pronto soccorso di Lodi e Codogno, ripercorrerà la sua seconda vita, svelando la “medicina” che ha trasformato il dolore e lo sconforto in risorsa.

Altra protagonista del programma condotto da Eva Crosetta, Monica Capasso: grazie a una grave malattia, Monica ha capito cosa conta di più nella vita, sostenuta dalla fede, dalla speranza e dall’affetto degli amici della Comunità “Cenacolo” di Suo Elvira. “La sanità – ha detto il dott. Piccioni – non deve dimenticare il benessere delle persone e perdere di vista l’essenziale, rintanandosi dietro i numeri. L’empatia è una medicina.” Regia di Marina Gambini.  

Sulla via di Damasco è un programma televisivo italiano di approfondimento culturale e religioso[1] dedicato al tema del cattolicesimo, trasmesso da Rai 2 a partire dal 2002 e condotto dal 2004 da Giovanni D’Ercole e dal 20 gennaio 2019 da Eva Crosetta.

La trasmissione, nata nel 2002-2003 sulle ceneri dei precedenti Prossimo tuoMillennium e Terzo Millennio, ha avuto per le prime due stagioni il formato del reportage monografico (dai 30 ai 50 minuti), ponendosi come trasmissione di approfondimento culturale e spirituale, realizzando servizi in Italia e fuori da essa. Dal 2004 diventa una trasmissione in studio con il contributo di filmati e ospiti. Dal 2014 la durata è annuale e si è arricchito dei profili social ufficiali Twitter e Facebook[2].

Il programma è stato ideato e condotto fino al 5 gennaio 2019 dal vescovo Giovanni D’Ercole[3][4]. Il programma è stato ideato dallo stesso Giovanni D’Ercole[5], che ne è autore con Vito Sidoti[6] e Roberto Milone (quest’ultimo fino al 2013). D’Ercole nel 2019 ha passato il testimone alla conduttrice Eva Crosetta. Il programma è a cura di Annarita Trimarchi, il produttore esecutivo è Anna Santopadre. Dal 2008 il programma ha come collaboratore don Davide Banzato che è stato anche inviato nei servizi in esterno dal 2010 al 2015[7][8][9][10]. Attualmente collaborano con l’autore Vito Sidoti anche Domitia Caramazza ed Emiliano Fiore; come registi Marina Gambini, Raffaele Genovese, Alessandro Rosati, Paola Vannelli, Maria Cristina Buttà. Il programma è realizzato presso lo Studio 1 della Rai in via Teulada.