domenica, Gennaio 23, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per le SS. Messe del 2 dicembre alle 7, 8.30 e 19 su TV 2000: dalla Cappella San Giuseppe Moscati di Roma

Anticipazioni per le SS. Messe del 2 dicembre alle 7, 8.30 e 19 su TV 2000: dalla Cappella San Giuseppe Moscati di Roma

messa

Anticipazioni per le SS. Messe del 2 dicembre alle 7, 8.30 e 19 su TV 2000: dalla Cappella San Giuseppe Moscati presso il Policlinico Gemelli di Roma

La Santa Messa delle 8.30 andrà in onda dalla Cappella San Giuseppe Moscati  del Policlinico "A. Gemelli" | Tv2000

Giovedì 2 dicembre alle 7, 8.30 e 19 su TV 2000 andranno in onda le SS. Messe quotidiane dalla Cappella San Giuseppe Moscati presso il Policlinico Gemelli di Roma.

Prosegue così l’impegno di TV 2000 nel seguire le celebrazioni officiate in questo periodo così difficile durante l’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia di coronavirus in atto ed alla normativa restrittiva introdotta contrastarla.

La trasmissione televisiva delle Messe della giornata vuole avvicinare i sacramenti ai fedeli, consentendo a tutti di partecipare alla celebrazione, ed affiancandosi alle cerimonie liturgiche che sono riprese nelle Parrocchie di tutta Italia pur con le misure di sicurezza tuttora necessarie.

Giuseppe Moscati (Benevento25 luglio 1880 – Napoli12 aprile 1927) è stato un medicofisiologo e accademico italiano.

Beatificato da papa Paolo VI nel corso dell’Anno Santo 1975 e canonizzato da papa Giovanni Paolo II nel 1987, fu definito “medico dei poveri”[1][2][3][4].

La Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS – Università Cattolica del Sacro Cuore è un policlinico universitario di Roma progettato da Giuseppe Cigni e Gaetano Minnucci, sede della facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Collegato alla suddetta facoltà, prende il nome dallo psicologo francescano Agostino Gemelli, che fondò nel 1921 l’Università Cattolica, e con i suoi 1558[1] posti letto, è il più grande ospedale d’Italia ed uno dei più grandi ospedali privati d’Europa[2]. Opera nell’ambito del Sistema Sanitario Nazionale italiano, oltre ad erogare prestazioni in regime di attività privata, con le sue funzioni che non si limitano alle attività di tipo ospedaliero, ma comprendono anche la ricerca scientifica in campo medico-biologico, l’insegnamento delle discipline mediche e infermieristiche, la formazione permanente del personale sanitario.