lunedì, Maggio 23, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Linea Bianca” del 12 febbraio alle 15.20 su Rai 1: viaggio in Trentino Alto Adige

Anticipazioni per “Linea Bianca” del 12 febbraio alle 15.20 su Rai 1: viaggio in Trentino Alto Adige

Linea Bianca

Anticipazioni per “Linea Bianca” del 12 febbraio alle 15.20 su Rai 1: viaggio in Trentino Alto Adige

(none)

Su Rai1 con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi

Dalle guglie delle Dolomiti di Brenta alle abetaie del Monte Paganella: Linea Bianca, in onda sabato 12 febbraio alle 15.20 su Rai1, con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi, propone un viaggio ad Andalo, in Trentino Alto Adige.

Si parte da quota 3.000 metri sul livello del mare: in vetta alla Torre di Brenta, la cima più alta della Catena degli Sfulmini, con Franco Nicolini, rifugista e guida alpina e Lino Zani. Una superficie di oltre 7000 metri quadrati, un habitat naturale perfettamente ricostruito, diversi esemplari di orsi, lupi e linci: in località Albarè – Plan della Fontana, alla scoperta dei grandi carnivori alpini nel parco Parco Faunistico Spormaggiore, fondato nel 1994. Una meravigliosa alba sulle Dolomiti del Brenta: su cima Paganella, in un caratteristico rifugio, con i maestri di sci, una gustosa e sostanziosa colazione di “montagna” per prepararsi alla giornata. 

Acque limpidissime, pulite e fredde tutto l’anno con temperature che variano dai 5°C invernali, ai 7°C estivi, ideali per l’allevamento dei pesci: al cospetto delle Dolomiti del Brenta, lungo le sponde del Rio Massò, la riproduzione del salmerino alpino, specie considerata sino a poco tempo fa in rischio di estinzione. Adrenalina pura: nel lago Fedaia, con il nucleo sommozzatori della Polizia, un’impegnativa prova di coraggio per Massimiliano Ossini che si cimenta in un’immersione sotto i ghiacci. 

Dalla lavorazione del feltro alla scultura del legno, alla produzione della ciuiga, prelibato piatto della tradizione locale, inventato da un macellaio nel 1875: a San Lorenzo in Banale, storia, curiosità ed “eccellenze” di uno dei borghi più belli d’Italia, incastonato tra le Dolomiti trentine.

Linea bianca – Storie di montagna è un programma televisivo italiano di genere naturalistico dedicato alla montagna, alla gastronomia, alla cultura e alle attività sportive montane, in onda a partire dal 2000. È l’edizione invernale delle Linee di Rai 1, nonché l’ideale spin-off della trasmissione Linea blu.

Il programma è condotto da Massimiliano Ossini con la collaborazione di Lino Zani (alpinista, esperto in sicurezza), Mauro Mario Mariani (professore e medico, esperto in alimentazione mediterranea) e Roberto Bruni (agronomo, dottore di ricerca in entomologia e docente di viticoltura; affronta il tema dell’agricoltura in montagna)[1]. La sigla è di Francesco Morettini.