sabato, Maggio 21, 2022
Home > Anticipazioni TV > Anticipazioni per “Linea Verde Explora” del 26 febbraio alle 12 su Rai 1: viaggio in Umbria

Anticipazioni per “Linea Verde Explora” del 26 febbraio alle 12 su Rai 1: viaggio in Umbria

linea verde explora

Anticipazioni per “Linea Verde Explora” del 26 febbraio alle 12 su Rai 1: viaggio in Umbria

(none)

Su Rai1 conducono Federico Quaranta e Angela Rafanelli

Un viaggio fra Foligno e Spello, incontrando storie uniche, tradizioni dimenticate, artigianato e sostenibilità: lo propone “Linea Verde Explora”, in onda sabato 26 febbraio, alle 12 su Rai 1.

 Si parte con Federico Quaranta dall’eremo di Santa Maria Giacobbe, in parte inserito in una cavità naturale del monte che lo sovrasta e che ne costituisce parzialmente l’abside. Il cammino prosegue alla scoperta delle cascate del Menotre e delle Grotte di Pale, per giungere alla Villa dei Mosaici Romani di Spello, dove complessi processi di restaurazione vengono messi in atto per portare alla luce i mosaici datati tra il terzo e quarto secolo d.C. e recentemente scoperti.

Angela Rafanelli, invece, va alla scoperta del Tempietto del Clitunno, nella frazione di Pissignano del Comune di Campello. Si tratta di uno dei più interessanti monumenti altomedievali umbri, rara testimonianza dell’antico passato longobardo della valle spoletana. Dal 2011, insieme alla chiesa di Salvatore di Spoleto e a altri sei gioielli architettonici italiani, costituisce il sito Unesco “Longobardi in Italia: luoghi del potere”.

Si passa poi a Scheggino, borgo nato intorno all’omonimo castello e interamente circondato da un canale artificiale. Scheggino è nota per un curioso aneddoto: il 23 luglio del 1522 le donne del borgo riuscirono a difendere da sole l’assalto compiuto dal condottiero Picozzo Brancaleoni che non riuscì a superarne le mura. Una rievocazione storica itinerante per le vie del borgo ogni anno celebra questa impresa tutta al femminile. 

Linea verde è un programma televisivo che racconta il territorio italiano, l’agricoltura, la biodiversità e le eccellenze agroalimentari in onda su Rai 1 il sabato e la domenica.

Nel corso degli anni la trasmissione ha dato vita a diversi spin-off. Sin dal primo anno vi è un’edizione estiva dal titolo Linea verde Estate. Nel 1994 nasce Linea verde Orizzonti, in onda al mattino prima alla domenica e poi al sabato sempre su Rai 1. Il programma, incentrato ugualmente sul mondo dell’agricoltura e dell’ambiente, ha cambiato titolo più volte. Nel 2016 diventa Linea verde di sabato, nel 2017 Linea verde va in città, mentre dalla stagione 2018 prende il nome di Linea verde Life, in onda il sabato.

Sulla scia del successo ottenuto da Linea verde sono in seguito nati i programmi Linea blu, dedicato al mondo del mare, e Linea bianca – Storie della Montagna, dedicato al mondo montano.

Nell’estate 2019 è andato in onda Linea verde – Grand Tour condotto da Lorella Cuccarini, Angelo Mellone e Giuseppe Calabrese.

Nell’estate 2020 va in onda L’Italia che non sai con Michele Dalai, Federica De Denaro, Mia Canestrini e Mariasole Bianco e nascono Linea verde Tour, condotto da Federico Quaranta, Giulia Capocchi e Giuseppe Calabrese, e Linea verde Radici, condotto in estate da Federico Quaranta e nell’edizione invernale da Angela Rafanelli.