giovedì, Maggio 26, 2022
Home > Italia > Crimini Ex Jugoslavia, 30 anni dopo il bilancio di Carla Del Ponte

Crimini Ex Jugoslavia, 30 anni dopo il bilancio di Carla Del Ponte

Crimini Ex Jugoslavia

Crimini Ex Jugoslavia, 30 anni dopo il bilancio di Carla Del Ponte

«Il Tribunale Penale Internazionale per la Ex Jugoslavia è un grande successo per la giustizia globale. Fino ad allora non era possibile portare alti dirigenti politici e militari davanti a una corte».

Mentre la Corte dell’Aia inizia il procedimento per valutare l’esistenza di crimini di guerra ca carico della Russia in Ucraina, la magistrata svizzera Carla Del Ponte fa un bilancio dell’organismo che ha guidato, intervistata dal mensile FQ MillenniuM diretto da Peter Gomez, in edicola da sabato 12 marzo, a trent’anni dall’inizio della guerra in Bosnia. Un conflitto che causò 104 mila vittime e 2,2 milioni di profughi, il più grande esodo avvenuto in Europa dopo la seconda guerra mondiale.

Il Tpi per la Ex Jugoslavia, tra il 2013 e il 2017, ha emesso 83 condane definitive e 19 sentenze di assoluzione. «Il risultato più importante, senza dubbio, è stato l’arresto di Slobodan Milosevic», continua Del Ponte. «Un capo di Stato portato all’Aja era un risultato inimmaginabile, che ottenemmo quando ormai non ci speravamo più». 

Ma l’attività del Tpi è stata anche criticata: «Solo una minoranza degli esecutori materiali ha pagato grazie ai sistemi giudiziari locali», ammette Del Ponte, «ma proprio questo elemento è una risposta ad alcune critiche, perché se avessimo lasciato anche i leader alla giustizia locale, non avrebbe pagato nessuno. Prendete il caso del presidente Assad, in Siria. Nessuno procede contro di lui, e questo mi offende, come essere umano e come ex magistrato». 

La giustizia internazionale, conclude, «riesce a funzionare soltanto se c’è la volontà politica degli Stati di fare giustizia. Se manca, manca la giustizia».

Sabato 12 marzo in edicola con il Fatto Quotidiano
Dal 13 marzo solo FQ MillenniuM a € 3,90

SCHEDA FQ MILLENNIUM

Inchieste lunghe, approfondite e sorprendenti. Una squadra di giornalisti investigativi in grado di coniugare la ricerca dello scoop con uno stile narrativo che fa riscoprire il piacere della lettura. Rubriche di grandi firme, reportage fotografici, infografiche. Uno scrittore al mese che regala ai lettori una sua particolare visione del mondo. È la filosofia di FQ MillenniuM, il mensile della Società Editoriale Il Fatto (SEIF) diretto da Peter Gomez. Il progetto grafico innovativo è dell’art director Pierpaolo Balani, ed è pensato per accompagnare la narrazione e guidare la lettura.

FQ MillenniuM è un monografico “aperto”, con un tema portante approfondito in tutte le sue sfaccettature, prima con inchieste, focus e interviste, poi con una parte più fantasiosa e pop. Per indagare, di volta in volta, un  mondo e il suo contorno.

È venduto in abbinata con Il Fatto Quotidiano nel solo giorno di uscita sabato 12 marzo a €3,90 e resta poi in edicola tutto il mese in vendita autonoma, sempre a €3,90.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.