domenica, Maggio 29, 2022
Home > Abruzzo > I Solisti Aquilani omaggiano Stradella

I Solisti Aquilani omaggiano Stradella

I Solisti Aquilani

I Solisti Aquilani omaggiano Stradella

 La Stagione concertistica de I Solisti Aquilani prosegue con l’omaggio ad uno dei più originali compositori del periodo barocco di sempre, Alessandro Stradella (1639-1682). Venerdì 8 Aprile, alle ore 18:00, presso l’Auditorium del parco dell’Aquila, l’orchestra si esibirà con la soprano Dorota Szczepanska, diretti dal maestro Andrea De Carlo, uno degli interpreti più acclamati del compositore bolognese.

Alessandro Stradella è uno tra i più interessanti e originali compositori di sempre. Se la vita avventurosa e la morte tragica hanno creato la leggenda che ne ha fatto il Caravaggio della musica, le sue composizioni sono ancor oggi poco o affatto conosciute. Le ragioni di quest’oblio risiedono nella particolarità del suo linguaggio, che rende la sua musica difficilmente collocabile nel tempo: caratteristica del suo stile é non essere mai prevedibile o convenzionale, affondando le radici nel contrappunto rinascimentale e proiettandolo verso paesaggi armonici che guardano al Novecento, facendo dialogare un’ondeggiante sensibilità ritmica degna di un jazzista con la straordinaria capacità nel tradurre in musica gli affetti della parola, unendo ritmi di paesi al di là del mare con i suoni e le canzoni dei vicoli di Roma.

Questo programma ci svela uno Stradella sconosciuto e attualissimo, con  la maestosità del Barcheggio che anticipa di quarant’anni  la Water Music di Haendel, la Sinfonia de Lo Schiavo Liberato che risuona nella Grotta di Fingal di Mendelshonn e quella di Qual prodigio è ch’io miri che echeggia nelle armonie di Rameau, fino all’aria del San Giovanni Battista Queste lacrime e sospiri in cui da lontano si salutano Morricone e Penderecki.

La buona musica, come la buona arte, ha la capacità di farci viaggiare nel tempo, proiettandoci nei suoni e nelle emozioni dei secoli passati. Ma c’è un’arte che ci porta in uno spazio senza tempo, nel quale si incontrano e dialogano le tensioni, le intuizioni e le pulsioni passate e quelle che verranno, in un eterno presente infinitamente denso e necessariamente universale.

Nato a Roma, Andrea De Carlo comincia la sua carriera musicale come contrabbassista di jazz. Avvicinatosi in seguito alla musica classica, svolge per molti anni un’intensa attività concertistica in tutto il mondo collaborando in qualità di primo contrabbasso con importanti enti lirici e sinfonici quali il Teatro Massimo di Palermo, l’Orchestra Regionale Toscana e l’Orchestra Regionale del Lazio. Parallelamente agli studi musicali si laurea in Fisica con il massimo di voti presso l’Università «La Sapienza» di Roma. Si dedica quindi alla Viola da Gamba sotto la guida di Paolo Pandolfo, collaborando con importanti ensemble di musica antica, con i quali si esibisce in numerosissimi concerti nei più importanti festival internazionali e realizza più di quaranta incisioni. Nel 2005 crea l’Ensemble Mare Nostrum, esibendosi in importanti festival internazionali. Nel 2011 crea lo Stradella Y(oung) Project, un progetto giovanile nato presso il Conservatorio A. Casella di L’Aquila con lo scopo di avvicinare giovani cantanti e strumentisti al repertorio barocco italiano, allo stesso tempo uno strumento didattico e un ponte prezioso tra l’esperienza formativa e quella professionale. In questi anni lo Stradella Y-Project ha realizzato tre oratori, una serenata e un’opera, tra cui delle prime mondiali assolute, grazie alla collaborazione di importanti istituzioni musicali italiane ed estere. Dal 2013 al 2016 è stato direttore del Festival Internazionale Alessandro Stradella da lui creato, e dal 2017 è direttore del Festival Barocco Alessandro Stradella di Viterbo e Nepi, membro del Reseau Européen de la Musique Ancienne.

Per l’ingresso in sala è obbligatorio presentare il Green Pass rafforzato ed essere muniti della mascherina FFP2 da indossare per tutta la durata dello spettacolo.

La Notizia.net è un quotidiano di informazione libera, imparziale ed indipendente che la nostra Redazione realizza senza condizionamenti di alcun tipo perché editore della testata è l’Associazione culturale “La Nuova Italia”, che opera senza fini di lucro con l’unico obiettivo della promozione della nostra Nazione, sostenuta dall’attenzione con cui ci seguono i nostri affezionati lettori, che ringraziamo di cuore per la loro vicinanza. La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net