lunedì, Agosto 15, 2022
Home > Anticipazioni TV > Il film biografico stasera in TV: “Nowhere boy” domenica 31 luglio 2022

Il film biografico stasera in TV: “Nowhere boy” domenica 31 luglio 2022

nowhere boy

Il film biografico stasera in TV: “Nowhere boy” domenica 31 luglio 2022 alle 21:25 su TV 2000 (Canale 28)

Nowhere Boy è un film del 2009 diretto da Sam Taylor-Wood. Film biografico incentrato sull’adolescenza di John Lennon, debutto alla regia dell’artista concettuale Sam Taylor-Johnson, all’epoca chiamata col cognome da nubile Taylor-Wood.

La pellicola si basa sul libro Imagine: Growing Up with My Brother John Lennon (pubblicato in Italia da Giulio Perrone Editore con il titolo “Imagine this. Io e mio fratello John Lennon”) scritto da Julia Baird, sorellastra di Lennon. Il film racconta l’adolescenza di Lennon e i suoi primi approcci alla musica, l’amicizia con Paul McCartney pre-Beatles e il rapporto con due figure femminili importanti, la zia, Mimi Smith, e la madre, Julia Lennon.

John Lennon è interpretato da Aaron JohnsonThomas Sangster interpreta Paul McCartney, mentre Kristin Scott Thomas e Anne-Marie Duff sono rispettivamente zia e la madre di Lennon.

Liverpool, fine anni ’50. John è uno studente svogliato che vive con gli zii Mimi e George. Non sa nemmeno dove siano i suoi genitori, fin quando, dopo la morte dello zio, non incontra la mamma Julia. Questa abita a pochissima distanza da lui e vive con un compagno e le sue due piccole figlie. Tra Julia e John nasce una grande complicità, tanto che quando lui viene sospeso dalla scuola dopo l’ennesima bravata, di nascosto da Mimi lei lo ospita in casa insegnandogli a suonare il banjo e introducendolo all’ascolto della musica rock.

John si appassiona al rock e, comprata la prima chitarra, forma un gruppo, The Quarrymen, con alcuni compagni di scuola. Di esibizione in esibizione il gruppo cresce di popolarità e presto vi si aggiunge un nuovo elemento esterno alla scuola, il giovane Paul, talentuoso chitarrista. Al compimento dei diciassette anni, John vuole che gli si sveli la fine del padre. Da tale richiesta scaturisce un doloroso ma inevitabile confronto, nel quale Mimi svela finalmente al ragazzo la verità sulla sua infanzia e sul comportamento sconsiderato della madre: Julia, con John piccolissimo, lasciò il marito Alf per un altro uomo, un soldato, col quale ebbe un’altra figlia, data poi in adozione.

Alf, di ritorno da uno dei suoi lunghi viaggi per mare, decise di portare il bambino con sé in Nuova Zelanda ma Julia si oppose e allora fu chiesto di scegliere al piccolo John, di soli cinque anni. Lui scelse il padre, ma qui intervenne Mimi che forzò le cose per tenere il bambino con sé. John, scombussolato dalle rivelazioni sul suo passato, decide di andare via di casa. Nei giorni seguenti Julia e Mimi tornano a frequentarsi affettuosamente per la gioia di John, passato a studiare in una scuola d’arte e tornato anche lui in buoni rapporti con la madre. Questa però muore improvvisamente, investita da un’auto.

John segue ormai la propria strada, ma tempo dopo dovrà chiedere alla zia il proprio certificato di nascita e una firma sul modulo necessario a ottenere il passaporto per andare all’estero col suo nuovo gruppo. Da un messaggio in sovraimpressione sulla scena finale del film, nella quale il ragazzo lascia sua zia e la sua casa di Liverpool, apprendiamo che John chiamò Mimi appena arrivato ad Amburgo e così continuò ogni settimana, fino alla fine della sua vita.

Regia di Sam Taylor-Wood

Con:  Aaron JohnsonThomas Sangster, Kristin Scott Thomas e Anne-Marie Duff 

Fonte: WIKIPEDIA